menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Cassa di Ravenna approva i bilanci del primo semestre 2020

L’utile netto della Cassa di Ravenna, dopo le necessarie rettifiche, i più che prudenziali accantonamenti, nonostante anche i costi obbligatori straordinari per salvataggi di banche concorrenti, è di 9,726 milioni di euro

Il consiglio di amministrazione della Cassa di Ravenna, capogruppo dell’omonimo privato e indipendente gruppo bancario presieduto da Antonio Patuelli, ha approvato i bilanci del primo semestre 2020 presentati dal direttore generale Nicola Sbrizzi. L’utile netto della Cassa di Ravenna, dopo le necessarie rettifiche, i più che prudenziali accantonamenti, nonostante anche i costi obbligatori straordinari per salvataggi di banche concorrenti, è di 9,726 milioni di euro, con una diminuzione limitata al 14,61%, anche a seguito degli effetti negativi della pandemia Covid-19. L’ulteriore riduzione dei tassi di interesse e il Coronavirus hanno fatto sì che il margine di interesse della Cassa sia diminuito del 7,48%, le commissioni nette siano calate del 15,43% e che il margine di intermediazione sia sceso del 5,68%.

La raccolta diretta da clientela della Cassa è di 3.754 milioni di euro (+2,82% sul 30/6/2019), la raccolta indiretta (che ha risentito degli andamenti dei mercati e del Coronavirus) è di 4.890 milioni di euro (-0,18% sul 30/6/2019), di cui il risparmio gestito (comprensivo dei prodotti finanziario-assicurativi) ha raggiunto i 2.505 milioni di euro (+2,88% sul 30/6/2019). La raccolta complessiva da sola clientela ha superato gli 8.644 milioni di euro (+1,10% sul 30/6/2019). Gli impieghi economici a clientela raggiungono i 2.943 milioni di euro (-1,26% sul 30/6/2019). Le sofferenze nette sono di 70,79 milioni di euro (1,93% del totale degli impieghi netti), in calo del 25,67% rispetto ad un anno fa; le rettifiche per deterioramento dei crediti, seppure prudenti, sono diminuite del 16,31%.

Tutte le società del gruppo bancario Cassa di Ravenna (Cassa di Ravenna Spa, Banca di Imola Spa, Banco di Lucca e del Tirreno Spa, Italcredi Spa, Sifin Srl e Sorit Spa) e anche la società a controllo congiunto Consultinvest Asset Management Sgr Spa hanno i bilanci del primo semestre 2020 in attivo. Il bilancio semestrale consolidato 2020 del gruppo Cassa, dedotti i dividendi distribuiti infragruppo e i costi obbligatori straordinari per salvataggi di banche concorrenti, anch’esso risente degli effetti del Covid-19 e chiude con un utile di 4,254 milioni di euro (-28,90% rispetto al primo semestre del SV1600 2019). Positivi ed in miglioramento sono i coefficienti patrimoniali di Vigilanza sia individuali, sia consolidati che confermano l’elevata patrimonializzazione del gruppo, con valori ampiamente superiori alle soglie minime richieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento