rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Economia Bagnacavallo

La cooperativa sostiene i propri soci agricoltori con una misura economica straordinaria

"Lo scorso anno hanno aderito oltre 900 aziende e si stima che il valore complessivo dell’operazione, quest’anno, possa superare i 500 mila euro complessivi"

"Il nostro Statuto e la nostra natura ci impongono di trovare modalità di servizio e strumenti nuovi per essere sempre dalla parte del socio, sia quando facciamo di tutto per difendere e irrobustire il patrimonio netto della Cooperativa, sia nel momento in cui troviamo la possibilità di mettere a disposizione dei nostri agricoltori risorse aggiuntive". Con questa premessa il Presidente di Terremerse, Marco Casalini, racconta l’iniziativa realizzata dalla Cooperativa a favore dei propri soci, presenti in particolare in Emilia-Romagna, ma anche in diverse regioni del centro-nord Italia: "Uniti a tutto campo". Iniziativa che dopo un anno di “rodaggio”, viene riproposta anche in questo 2023, con ancora più vantaggi per gli agricoltori.

"Negli ultimi anni il bilancio della Cooperativa è stato molto positivo sia economicamente sia finanziariamente. Ne deriva che, nel perdurare di un contesto svantaggioso per le aziende agricole, Terremerse ha sentito il dovere di attuare nuovamente una misura straordinaria a favore dei soci, ponendo particolare attenzione alla propria funzione mutualistica e alla propria natura multi-filiera, riconoscendo valore agli scambi socio-cooperativa che abbiano una valenza integrata fra i vari settori", spiega il Direttore Generale, Emilio Sabatini.

A fronte degli acquisti di uno o più prodotti all’interno di un pacchetto selezionato di agroforniture effettuati dal 1 gennaio al 31 agosto 2023, il socio riceverà un bonus del 2% sul fatturato netto, con effetto retroattivo sui conteggi. Bonus che aumenterà al 6%, nel caso conferisca grano e orzo o pomodoro, e al 7% nel caso conferisca entrambe le tipologie di prodotto. Inoltre, per le aziende che oltre a conferire il 100% della produzione di grano e orzo sceglieranno di affidarsi alla Cooperativa anche per la Gestione Commerciale Annuale dei prodotti o sottoscrivendo uno o più Contratti di Valorizzazione, il bonus arriverà al 7% per le aziende cerealicole e all’8% per le aziende conferenti sia grano e orzo, sia pomodoro.

"Lo scorso anno hanno aderito oltre 900 aziende e si stima che il valore complessivo dell’operazione, quest’anno, possa superare i 500 mila euro complessivi, che la Cooperativa contabilizzerà a dicembre 2023 mediante emissione di note di credito a favore dei soci aderenti all’iniziativa - continua Sabatini - Un modo diretto e concreto per aiutare gli agricoltori in un momento particolarmente difficile per il settore".

Non è la prima volta che Terremerse compie azioni straordinarie a favore dei propri soci. Nel 2018 infatti, Terremerse è stata la prima a rompere gli schemi, anticipando di 6 mesi circa l’erogazione del primo acconto complessivo di oltre 4 milioni di euro per i cereali a paglia e quelli a semina primaverile, investendo gli importi per garantire una maggior elasticità finanziaria ai propri soci aderenti al Conferimento Annuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cooperativa sostiene i propri soci agricoltori con una misura economica straordinaria

RavennaToday è in caricamento