La Lega visita lo stand dell'azienda di Castel Bolognese in fiera

I leghisti hanno visitato il Cersaie, l’importante esposizione internazionale della ceramica e dell’arredobagno, inaugurata alla Fiera di Bologna

“Qui sono rappresentati il grande valore, l’eccellente professionalità e il livello di qualità raggiunti da un settore dove il Made in Italy è certamente vincente a livello mondiale”. Questo il commento di Lucia Borgonzoni, candidata della Lega alla carica di governatore della Regione Emilia Romagna alle prossime elezioni regionali, che lunedì mattina, accompagnata da Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, ha visitato il Cersaie, l’importante esposizione internazionale della ceramica e dell’arredobagno, inaugurata alla Fiera di Bologna. Della delegazione della Lega hanno fatto parte anche il consigliere regionale Daniele Marchetti e la consigliera comunale di Bologna Francesca Scarano.

Gli esponenti del Carroccio hanno visitato diversi stand, tra cui quelli della Fiandre di Castellarano (Reggio Emilia), dell’Iris Gruppo di Fiorano (Modena), di La Fabbrica di Castel Bolognese, di Rondine di Modena e di Piemme-Valentino di Fiorano (Modena). “Un’imprenditoria, quella emiliano romagnola, fattiva e intelligente - ha evidenziato Borgonzoni - che ha saputo guadagnare i primi posti, in particolare in alcuni settori, nonostante gli ostacoli frapposti dalla pesantezza della burocrazia regionale e dai ritardi infrastrutturali. A questa regione servono certamente più pragmatismo e più trasparenza, che la propaganda e le promesse spese a piene mani negli ultimi anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Incendio al panificio: fermato sospettato, l'avrebbe dato alle fiamme per evitare il pignoramento

Torna su
RavennaToday è in caricamento