Le aziende solidali 'adottano' i progetti sociali: numeri da record per l'ottava edizione

Ben 25 i soggetti donatori (21 aziende, 2 associazioni, un circolo e per la prima volta un privato cittadino), 32 le associazioni beneficiarie, 44 i progetti che potranno essere realizzati (quasi il doppio dei 23 dell’anno scorso)

L’iniziativa ideata dal Comune “Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale”, quest’anno all’ottava edizione, ha toccato numeri mai raggiunti: ben 25 i soggetti donatori (21 aziende, 2 associazioni, un circolo e per la prima volta un privato cittadino), 32 le associazioni beneficiarie, 44 i progetti che potranno essere realizzati (quasi il doppio dei 23 dell’anno scorso) per un totale di oltre 64mila euro di donazioni, mentre nella precedente edizione si era raggiunta la già ragguardevole cifra di 40mila euro. Dall'inizio del progetto a oggi è stata favorita l'adozione di progetti per la città per oltre 335mila euro.

È il segno di un gradimento sempre maggiore da parte dei soggetti che decidono di impegnarsi economicamente e fattivamente in progetti solidali presentati da associazioni del territorio negli ambiti sanità, sociale, diritti degli animali/riqualificazione urbana e culturale/ricreativo. Giovedì pomeriggio, in Comune, si è svolta la cerimonia di ringraziamento dell’amministrazione comunale alle aziende che hanno deciso di adottare, alla presenza degli assessori Massimo Cameliani e Gianandrea Baroncini. È stato un momento di incontro con le associazioni che beneficeranno della loro generosità prima che i progetti prendano forma concretamente. Un riconoscimento speciale è andato alle quattro aziende, Consar, Sapir, Bcc e Safari Ravenna, che hanno aderito a tutte e otto le edizioni. Un ringraziamento particolare è stato rivolto anche alle dieci aziende che hanno deciso di aderire quest’anno per la prima volta: Bunge, Caviro, Cmit-Europe Ltd, Concessionaria Ghetti, Ferrari Srl, Immobiliare Simone, Profumerie Sabbioni, Progra, Quality Test, Traghetti & Crociere e Circolo velico ravennate.

Chi dona e chi riceve sono due facce della stessa medaglia di una comunità solidale e che si fa carico della coesione della nostra collettività. “Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale”, pur rappresentando solo una minima parte dello straordinario contributo economico che le aziende, autonomamente, hanno sempre riconosciuto alle associazioni del territorio, si è inserito nel contesto della responsabilità sociale di impresa. L’idea è semplice: il Comune invita le aziende ad “adottare” uno o più progetti che le associazioni propongono, lasciando libera scelta sull’impegno economico e a chi destinarlo. La validità di questa formula è testimoniata dal sempre più diffuso interesse della comunità ravennate, quest’anno per la prima volta anche un privato cittadino ha voluto partecipare e adottare un progetto, ma anche da quello suscitato in altri Comuni italiani che sempre più frequentemente chiedono informazioni sull’iniziativa e come poterla a loro volta realizzare.

Nell’edizione 2018 hanno contribuito: Andrea Frontali in memoria della moglie Sonia Brusi, Banca, Credito Cooperativo, Bunge, Caviro, Cmit-Europe Ltd, Collegamenti 3.0, Concessionaria Ghetti, Consar, Cral Comune di Ravenna, Deco, Ferrari Srl, Immobiliare Simone, Pet Village, Profumerie Sabbioni, Progra, Quality Test, Romagna Acque, Rosetti Marino, Safari Ravenna, Sapir, Se.Fa, Start Romagna, Tozzi Green Spa, Traghetti & Crociere, Circolo Velico Ravennate.

Le associazioni che beneficeranno dei contributi sono (in ordine alfabetico): A.G.E.B.O.” (Assistenza genitori e bambini ospedalizzati) Onlus e Associazione di volontariato “Il Mosaico-Amici dei bambini malati” Onlus; A.L.I.Ce. Sezione di Ravenna - Associazione per la lotta all'ictus cerebrale; A.S.D. Blu Atlantis Avis Ravenna; Associazione A.M.A. la vita; Associazione Amici Di Enzo - Onlus; Associazione diabetici ravennate; Associazione Liberedonne Casa delle donne Ravenna; Associazione nazionale Vigili del fuoco del corpo naz. - sezione Ravenna; Associazione Ravenna Gatto Onlus; Associazione un mosaico di idee; Associazione volontariato San Rocco; Associazione di volontariato Arcobaleno; C.L.A.M.A Ravenna Onlus; Centro sportivo italiano - Comitato provinciale di Ravenna; Cestha Centro sperimentale per la tutela degli habitat; Comitato cittadino antidroga; Cooperativa sociale il Faro; Enpa sezione provinciale di Ravenna; Fondazione Ant Italia Onlus; Fondazione Nuovo villaggio del fanciullo - cooperativa sociale; Il Villaggio Globale; Invasioni poetiche e associazione con Enrico nel cuore; Istituto comprensivo intercomunale n.1 Ravenna-Cervia; Istituzione Biblioteca Classense Comune Di Ravenna; Linea Rosa; Marinando Ravenna; Parrocchia San Rocco; Parrocchia Santi Simone e Giuda - oratorio centro giovanile salesiano Don Bosco; Per una solidarietà fattiva-Onlus; Ravenna Runner Club Asd; Servizio vigilanza ambientale Legambiente - Nucleo provincia di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento