Economia

Le proposte di Cna per Cervia: "Mettere in rete le varie parti della città"

La Direzione della Cna di Cervia ha incontrato recentemente il sindaco, Massimo Medri e l’assessore all’Urbanistica, Enrico Mazzolani

La Direzione della Cna di Cervia ha incontrato recentemente il sindaco, Massimo Medri e l’assessore all’Urbanistica, Enrico Mazzolani per avviare un confronto con la nuova Amministrazione, partendo dal documento presentato in occasione delle elezioni, dove il gruppo dirigente dell’Associazione ha evidenziato alcuni punti sui quali lavorare per realizzare, da subito, azioni concrete.

"Vogliamo partire dall’impegno assunto per le aree artigianali/industriali - affermano i dirigenti della Cna - con l’obiettivo di completare il progetto avviato a Montaletto ed estenderlo anche a Savio e Cervia. Le aree artigianali/industriali rappresentano dei punti strategici per il territorio e la sua economia: ospitano, infatti, imprese di caratura internazionale e assicurano opportunità di lavoro qualificato tutto l’anno, garantendo coesione sociale e prospettive per i giovani. Per quanto riguarda il porto, deve proseguire l’iter per il bando di assegnazione definitiva del porto turistico, salvaguardando e valorizzando la presenza di attività di servizio e complementari al diporto che possono rendere distintiva l’offerta cervese. Occorre, inoltre, mettere in rete le varie parti della città a cominciare dal collegamento fra viale Roma e Borgo Marina e proseguire nella riqualificazione di Milano Marittima e dei suoi assi commerciali, oltre che delle restanti parti del territorio, con particolare attenzione alle colonie e all’illuminazione della strada retrostante agli stabilimenti balneari di Pinarella e agli stradelli pinetali. Esiste poi il problema del caro affitti che è trasversale a tutte le località e deve essere affrontato con idonei strumenti per tutelare le imprese e “i centri commerciali naturali”, salvaguardando il mix equilibrato di attività che favorisce la passeggiata turistica”.

“I fenomeni e i comportamenti legati al consumo e all’abuso di alcol e altre sostanze - continua la Cna - devono essere contrastati con un’azione forte. Un’azione sullo stile di quanto effettuato per il contrasto all’abusivismo che preveda, da una parte azioni di sensibilizzazione verso le attività economiche, verso la popolazione e i giovani con un sistema mirato di regole e controlli e, dall’altra, azioni concordate per tempo con le associazioni di categoria, che vadano a colpire gli eccessi e i fenomeni di illegalità. Infine Cervia, con la manifestazione “Ironman”, sta dimostrando di avere la capacità di sostenere grandi eventi sportivi internazionali di alto livello. Dobbiamo continuare a investire su questa tipologia di iniziative e su tutti gli aspetti legati a un’offerta turistica legata allo sport e all’ambiente con l’ambizione di farci trovare pronti ed essere, assieme a Ravenna, capaci di portare le nostre peculiarità a sostegno di una possibile candidatura olimpica, un obiettivo ambizioso da prendere come stimolo per continuare a migliorare. E anche su questo aspetto, la Cna sarà a fianco della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le proposte di Cna per Cervia: "Mettere in rete le varie parti della città"

RavennaToday è in caricamento