Le telecamere della tv giapponese sbarcano al Porto di Ravenna

Giovedì mattina una troupe della televisione pubblica del Giappone Nippon Hoso Kyokai ha realizzato un servizio presso il Terminal Container Ravenna

Giovedì mattina una troupe della televisione pubblica del Giappone Nippon Hoso Kyokai (Japanese Corporation) ha realizzato un servizio presso il Terminal Container Ravenna inerente in particolare i rapporti commerciali tra Italia e Cina.

Il servizio, che andrà in onda in Giappone la mattina del 23 marzo, è prodotto dalla redazione di Nhk Europe e si avvale dell'intervista a Riccardo Sabadini, presidente di Sapir e a Giannantonio Mingozzi, presidente di Tcr. Entrambi hanno apprezzato l'interesse rivolto al porto di Ravenna da parte della Cina e della imprenditoria cinese più qualificata: "Crediamo sia motivato soprattutto dalle prospettive di sviluppo legate alla realizzazione del nuovo hub portuale, con un graduale adeguamento delle nostre infrastrutture e il costante miglioramento delle tecnologie, dei fondali e delle nuove banchine nonchè dei servizi a disposizione delle linee marittime e degli operatori internazionali. In proposito Sabadini ha ricordato come "sulla logistica e su nuove aree a disposizione per investimenti e per accrescere la nostra offerta commerciale e di interesse industriale, una caratteristica peculiare del nostro scalo, vi sia piena disponibilità al confronto con quanti intendono impegnarsi sul porto di Ravenna anche in collaborazione con Sapir e nel rispetto delle normative vigenti e delle relazioni istituzionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A sua volta Mingozzi ha citato "gli importanti investimenti compiuti in questi anni da Tcr con nuove gru e tecnologie per la movimentazione dei container, servizi all'avanguardia nel rispetto della sicurezza degli operatori e capaci di ridurre i tempi delle varie operazioni. Siamo molto interessati alle relazioni commercali con il mondo cinese e quello che rappresentano linee navali intraprendenti verso merceologie che l'Emilia Romagna offre e che l'economia della nostra regione rappresenta in tutto il mondo, e per questo il nostro scalo, unico in Emilia Romagna, si candida come partner disponibile e attrezzato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Laura, unico caso di Coronavirus a Bagnara: "Il tampone era negativo, l'ho scoperto col test sierologico"

Torna su
RavennaToday è in caricamento