rotate-mobile
Economia Cervia

Locali, Fanelli (Confesercenti): "Il momento è complicato, ma la nostra comunità può far fronte al virus"

Il presidente di Fiepet Confesercenti Cervia: "Siamo fiduciosi di poter lavorare e dare un servizio di qualità e in sicurezza, nonostante quest’ultima variante del virus"

"Avremmo tutti voluto essere in un periodo più tranquillo, sereno, per vivere queste festività con un altro spirito, ma evidentemente le cose vanno in altro modo e ci troviamo in un momento complicato. È oggettivamente difficile fare impresa in queste condizioni, nonostante stiamo facendo di tutto per rispettare le norme e per garantire quel minimo di sicurezza ambientale, necessaria al nostro lavoro". Inizia con queste parole il messaggio prenatalizio di Alessandro Fanelli, presidente della Fiepet (Federazione italiana degli esercenti pubblici e turistici) Confesercenti di Cervia.

"Le condizioni c’erano tutte - prosegue Fanelli - e dobbiamo dare atto all’Amministrazione Comunale, nonché alla Pro Loco di Milano Marittima e al Consorzio di Cervia Centro del grande sforzo per mettere in campo un programma delle festività natalizie importante e notevolmente strutturato. La conferma del trenino di collegamento tra Cervia e Milano Marittima, nonché le iniziative anche su Pinarella e Tagliata, avevano preparato la nostra città ad un ottimo Natale. Poi, la variante Omicron ha rallentato tutto. In questi giorni non sta andando bene, in termini di contagi, ma – nonostante questo – le attività della ristorazione in generale sono pronte ad accogliere i clienti, sia cervesi che in visita alle nostre località".

"Il mese di dicembre è estremamente delicato per il mondo della ristorazione - prosegue il presidente di Fiepet Confesercenti Cervia - perché da solo può determinare fino al 10% del fatturato annuo. Voglio ricordare che non ci sono luoghi di convivialità più sicuri dei pubblici esercizi (bar, ristoranti e simili) i quali, nonostante le enormi difficoltà, si sono rimboccati le maniche e hanno lavorato per migliorare i servizi, l’accoglienza e la sicurezza. Questi locali danno lavoro a tante persone e sono pronti ad accogliere tutti coloro che, nel rispetto delle vigenti regole, hanno voglia di tornare a vivere un clima di festa e di normalità".

"Nonostante il Decreto urgente del Governo di venerdì sera, che introduce ulteriori restrizioni, noi ci siamo - conclude Fanelli - Colgo l’occasione per ringraziare di cuore le imprese, ogni singolo collega e i tanti amici che lavorano in questo campo perché lo sforzo è veramente immane e continuo, ma - nonostante questo - siamo fiduciosi di poter lavorare e dare un servizio di qualità e in sicurezza, nonostante quest’ultima variante del virus".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali, Fanelli (Confesercenti): "Il momento è complicato, ma la nostra comunità può far fronte al virus"

RavennaToday è in caricamento