menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marcegaglia, i lavoratori dicono "sì" al contratto integrativo: spaccatura tra i sindacati

"La votazione c’è stata martedì e ha visto anche la spaccatura tra i sindacati: 61% a 38%", rende noto Alessio Lombardi, rappresentante sindacale Uilm Marcegaglia Ravenna

I lavoratori di Marcegaglia Ravenna hanno detto si al nuovo contratto integrativo proposto dall’azienda. "La votazione c’è stata martedì e ha visto anche la spaccatura tra i sindacati: 61 a 38 - rende noto Alessio Lombardi, rappresentante sindacale Uilm Marcegaglia Ravenna -. Questo l’esito, in percentuale, del voto dei lavoratori della Marcegaglia di Ravenna che si sono riuniti per decidere se firmare o meno il nuovo contratto di lavoro aziendale. Ha vinto il si: 435 i voti favorevoli contro 259 contrari. Un referendum frutto della spaccatura tra i sindacati. Da una parte Fiom e Usb, dall’altra Cisl e Uilm e che ha visto prevalere le ragioni di questi ultimi".

"Il nuovo contratto migliorerà la situazione economica dei lavoratori e non andrà assolutamente a lederne i diritti", dichiara Lombardi, spiegando la posizione di Uilm e Cisl in merito al contratto integrativo aziendale che andrà ad integrare quanto stabilito dal contratto collettivo nazionale dei metalmeccanici. "Ora, a giochi fatti, invito gli avversari Fiom e Usb a riprendere i buoni rapporti, in vista dell’appuntamento della firma del contratto, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni", conclude. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento