rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Mercato immobiliare in crescita grazie alle coppie in cerca della prima casa

I prezzi scendono lievemente, ma la domanda sale secondo lo studio di FIAIP Ravenna. E le banche hanno ricominciato a erogare prestiti.

Il mercato immobiliare si è risvegliato. Nell'ultimo anno, a Ravenna e provincia, la richiesta di immobili ha fatto registrae un +20%. Richiesta che proviene soprattutto da coppie sui trent'anni in cerca della prima casa.
E’ quanto emerge dai dati raccolti da FIAIP Ravenna, la federazione degli agenti immobiliari professionali, tra gli associati del territorio. La seconda edizione dell’Osservatorio Immobiliare è stata presentata nella sede di Confindustria Ravenna alla presenza, tra gli altri, dell’assessore comunale alle attività produttive Massimo Cameliani, del senatore Stefano Collina, del presidente nazionale Fiaip Paolo Righi e del presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa.
“Ad un calo relativamente contenuto dei prezzi di vendita, diminuiti del 4-5% rispetto al 2015 per poi stabilizzarsi negli ultimi mesi, si accompagna un netto aumento della domanda, che ha fatto registrare un segno positivo del 15-20% soprattutto nei comuni con maggiore densità abitativa, mentre la ripresa è ancora lenta nel territorio del forese - ha spiegato il responsabile dell’Osservatorio ravennate, Giuseppe Spiteri -. Un ruolo determinante è stato giocato dalle banche: la ritrovata volontà di concedere credito ha dato vita a prodotti innovativi e formulati per specifiche tipologie di cliente, che hanno riscosso interesse e riportato l’attenzione sull’intero comparto. Stabili invece i contratti di locazione”.
“In un mercato dalle dinamiche complesse ed intricate, è importante fissare ogni anno dei punti fermi, che ci diano la possibilità di fotografare un settore di vitale importanza economica - ha osservato Pier Paolo Baccarini, Presidente Fiaip Romagna - alla ricerca di un filo logico e di una lettura dell’andamento del mercato che ci aiuti a fare scelte più consapevoli, intelligenti ed economicamente sensate”.

“Quello romagnolo, che rappresenta i territori di Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena, è stato il primo collegio interprovinciale a nascere in seno alla Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari, nel febbraio 2016 - sottolinea il presidente regionale Gian Battista Baccarini - ne siamo orgogliosi e andremo avanti su questa strada”.
“Crediamo molto nell’area vasta e nell’ampliamento della rappresentanza per rafforzare la nostra identità e la nostra voce, e anche la nostra associazione tra pochi giorni diventerà ufficialmente, insieme ai colleghi di Rimini, Confindustria Romagna - conclude il direttore di Confindustria Ravenna, Marco Chimenti - la dimensione provinciale ormai non è più sufficiente per affrontare i mutati scenari e per rappresentare aziende che si sono adattate a questi scenari, cambiando a loro volta. Il nostro è un tessuto economico vivace e dinamico, e ci sembra doveroso adeguarci per fornire risposte a esigenze nuove e servizi congrui”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare in crescita grazie alle coppie in cerca della prima casa

RavennaToday è in caricamento