rotate-mobile
Economia

Nasce l'osservatorio immobiliare Fiaip: "Prezzi delle case in calo del 5%"

L'analisi effettuata nei mesi scorsi a Ravenna conferma sostanzialmente il dato nazionale: secondo Pier Paolo Baccarini, Presidente del Collegio Provinciale Fiaip, "si evidenzia una correzione dei prezzi al ribasso, con percentuali che si aggirano sul 5% rispetto al 2014"

La sede di Confindustria Ravenna ha ospitato, nel pomeriggio di venerdì  la presentazione del primo Osservatorio Immobiliare Fiaip“La nostra associazione – ha detto il presidente di Confindustria Romagna, Guido Ottolenghi, in apertura del convegno - ha avviato una stretta collaborazione con Fiaip fin dal 2008. Possiamo affermare che oggi Fiaip è una presenza consolidata in Confindustria, nonostante le difficoltà che il settore, come tutta l’economia, ha attraversato in questi anni”.

“Siamo convinti – ha aggiunto Ottolenghi - che occorrano azioni immediate per la riqualificazione, attraverso l’adozione di strumenti di pianificazione urbanistica di rapida attuazione: Confindustria ha proposto meccanismi, come la riduzione degli oneri di urbanizzazione o maggiori volumetrie per gli edifici in cui vengono attuati interventi di efficientamento energetico, che favoriscano la demolizione e ricostruzione dell’esistente o una sua sostanziale riqualificazione. In questo contesto si consolida il ruolo degli agenti immobiliari, chiamati a essere sempre più il punto d'incontro tra le esigenze del venditore e le richieste di un moderno compratore, attento sempre più alla qualità della vita, alla tutela dell'ambiente e al risparmio delle sue risorse energetiche”.

“Pubblicare un Osservatorio Immobiliare, in un momento interlocutorio in cui tutti sono in attesa di segnali positivi dal mercato, comporta un’assunzione di responsabilità se possibile ancora maggiore", ha sottolineato Gian Battista Baccarini, Presidente di Fiaip Emilia-Romagna.. “Con questa iniziativa, che si inserisce in un più ampio ed ambizioso Progetto Editoriale Regionale, vogliamo non solo contribuire alla conoscenza di un mercato che riteniamo ancora centrale per l’economia del nostro territorio e dell’intero Paese, ma anche offrire alla Comunità il risultato tangibile di un impegno collaborativo. Pensiamo infatti che proprio la collaborazione ed il dialogo tra professionisti ed Istituzioni possano risultare determinanti per costruire - insieme - un futuro solido per l’intero comparto immobiliare".

L’analisi effettuata nei mesi scorsi a Ravenna conferma sostanzialmente il dato nazionale: secondo Pier Paolo Baccarini, Presidente del Collegio Provinciale Fiaip, “si evidenzia una correzione dei prezzi al ribasso, con percentuali che si aggirano sul 5% rispetto all’anno 2014 per quanto riguarda gli immobili residenziali usati, mentre per quanto riguarda il mercato del nuovo il calo delle quotazioni si attesta su valori leggermente più contenuti. Entrando nel dettaglio – ha proseguito Baccarini - tra il 2010 e il 2014 i prezzi delle abitazioni sono calati dell'11,5% e solo nell'ultimo anno abbiamo assistito ad una riduzione del 4,2%. La riduzione riguarda sia i prezzi delle abitazioni esistenti, con un -5% (dopo il -7,2% del 2013) sia i prezzi delle nuove abitazioni, con un -2,2% (-2,4% nel 2013).

Ripensare il mercato immobiliare”, ha concluso il presidente di Fiaip Ravenna, “significa però compiere una valutazione di più ampio respiro, che non si esaurisce nel dato numerico: agli agenti immobiliari spetta anche il compito di valorizzare le eccellenze del nostro territorio attraverso una costante opera di aggiornamento professionale, di miglioramento delle competenze, di gestione delle informazioni che - attraverso un attento controllo documentale - sappia tradursi in una Consulenza di alto livello”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'osservatorio immobiliare Fiaip: "Prezzi delle case in calo del 5%"

RavennaToday è in caricamento