rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Nuove opportunità per le aziende agricole: un bando per la produzione di energia da fonti alternative

Il bando è rivolto agli imprenditori agricoli dei Comuni della Provincia di Ravenna e Forlì-Cesena ricadenti in area Gal

All’interno del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia Romagna, il Gal L’Altra Romagna ha pubblicato il bando “Diversificazione attività agricole con impianti per la produzione di energia da fonti alternative” che stanzia 500mila euro di risorse da destinare su tutto il territorio rurale di competenza, costituito da 20 Comuni della Provincia di Forlì-Cesena e 5 Comuni della Provincia di Ravenna. Il termine di presentazione della domande di sostegno è fissato per lunedì 8 ottobre. Il bando è rivolto agli imprenditori agricoli dei Comuni della Provincia di Forlì-Cesena e Ravenna ricadenti in area Gal. I comuni del faentino-ravennate interessati sono: Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese (parzialmente), Faenza (parzialmente) e Riolo Terme.

L'obiettivo del bando è quello di sostenere gli interventi nella creazione e sviluppo di attività per la diversificazione della produzione agricola, in particolare per la realizzazione di impianti per la produzione, il trasporto e la vendita di energia e/o calore, favorendo l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia. L’aliquota di sostegno del finanziamento è pari al 50% della spesa ammissibile, nel rispetto del regime “de minimis”. Il bando è consultabile su sito www.altraromagna.it, e contestualmente è stato inviato a tutti i Comuni, alle Province, alle Unioni dei Comuni, alle Camere di Commercio e a tutte le Associazioni di categoria delle Province di Forlì-Cesena e Ravenna dell’area di competenza del Gal L’Altra Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove opportunità per le aziende agricole: un bando per la produzione di energia da fonti alternative

RavennaToday è in caricamento