Parco eolico offshore al largo di Ravenna: entro l'anno partirà l'iter

A chiederne conto martedì pomeriggio in Consiglio comunale a Ravenna e', attraverso un'interrogazione, il capogruppo di Ravenna in Comune Massimo Manzoli

Sara' avviato entro l'anno l'iter autorizzato del progetto Agnes di Saipem e Quint'x per un parco eolico offshore di fronte alla costa di Ravenna. Come gia' avvenuto per Rimini con il progetto della Energy Wind 2020. A chiederne conto martedì pomeriggio in Consiglio comunale a Ravenna e', attraverso un'interrogazione, il capogruppo di Ravenna in Comune Massimo Manzoli, sottolineando che "per la prima volta si parla in Aula di fonti di energia alternative agli idrocarburi". L'impianto previsto, con una produzione di circa 450 mega watt, aggiunge, "spazza via il progetto di creare energie dalle onde di Eni, una piccola cosa per la transizione energetica". "Siamo in una fase molto preliminare ma abbiamo contattato le aziende del progetto Agnes", spiega l'assessore allo Sviluppo economico Massimo Cameliani: la Quint'x di Ravenna e Saipem.

Lo studio, riferiscono, e' stato avviato due anni fa e il via all'iter autorizzativo, via e autorizzazione unica del ministero, per l'istanza di concessione di demanio al ministero dei Trasporti sara' presentata entro la fine dell'anno. Si tratta, sottolineano, di "una straordinaria opportunita' per catalizzare investimenti nell'area di Ravenna" con una produzione annuale di un tetra watt all'ora, "energia pulita per centinaia di famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli elementi di novita', prosegue, sono tre: sarebbe "il primo parco eolico di grande dimensioni nel Mar Mediterraneo", cosi' come il primo impianto al mondo in mare aperto di fotovoltaico galleggiante ancorato ai fondali, una tecnologia che ha "un grande potenziale e non ha impatto visivo dalla costa, su cui Ravenna deve investire", rimarca Cameliani; infine anche il primo sistema di produzione su scala commerciale di idrogeno verde.  Dunque un mix di tecnologie all'insegna dell'ecosostenibilita'. Le due aziende, conclude l'assessore. valutano inoltre la potenziale conversione di alcune piattaforrme e infrastrutture esistenti, anche se "il decommisioning e' un altro tema". Al progetto "guardiamo con interesse". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Sanità innovativa: in ospedale uno strumento che colpisce le cellule tumorali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Si schianta con l'Harley contro il new jersey: motociclista gravissimo

  • Quattro ristoranti ravennati premiati al 'Gran Premio internazionale della ristorazione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento