rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

Perché acquistare pneumatici invernali?

Quando le temperature calano, molti automobilisti si chiedono se valga veramente la pena acquistare pneumatici invernali. Ed è proprio per questo motivo che nasce questa guida. Negli ultimi anni, le gomme invernali hanno suscitato molti dibattiti. Innanzitutto, perché come si suol dire "non esistono più le mezze stagioni"; o fa troppo caldo o fa troppo freddo. Se consideriamo i pneumatici estivi come quelli "normali", è chiaro che molti si chiedano durante questi freddi inversi, se valga la pena spendere soldi in un nuovo set di gomme, da alternare con quelle estive ogni sei mesi circa.

Tuttavia, non appena si raggiungono temperature elevate come quelle che abbiamo visto questa estate e quelle scorse, molte persone ci pensano su e non acquistano un set di gomme per l'inverno. Tuttavia, quando si vive in un paese come il nostro, dove soprattutto al sud le temperature sono più miti, si può anche "rischiare" di viaggiare con gomme estive durante l'inverno, purtroppo, molti ignorano che così facendo, non solo mettono in pericolo la sicurezza dell'auto, ma rischiano anche di beccare multe salate.

Che cos'è uno pneumatico invernale?

I pneumatici possono essere suddivisi in tre categorie principali:

  • Pneumatici estivi: sono quelli che tutti gli automobilisti considerano come le gomme normali, montate sotto qualsiasi auto. La mescola di queste gomme è molto dura, il che significa che quando le temperature si alzano, si ammorbidiscono leggermente, per offrire un grip maggiore sull'asfalto. Questo vale nella maggior parte dei casi, in cui le temperature cosiddette "estive" non scendono al di sotto dei 7°C. Questo però, le rende meno utili quando le temperature scendono al di sotto di questa soglia, perché troppo dure per offrire il grip sufficiente.
  • Pneumatici invernali: queste gomme sono progettate per adattarsi alla perfezione alle temperature più basse. Sono realizzare con una mescola più morbida e per riconoscerle, basta cercare il simbolo del fiocco di neve sul loro lato. Questo significa che le gomme sono abbastanza soffici per offrire un ottimo grip a temperature anche inferiori ai 7°C. Hanno anche un battistrada dal disegno differente rispetto ai pneumatici estivi, con scanalature e lamelle, per "mordere" meglio l'asfalto ghiacciato o ricoperto di neve.

Ricordo, che questi pneumatici sono differenti dai pneumatici chiodati, che presentano sul battistrada dei piccoli chiodi, in plastica o metallo, che si aggrappano letteralmente alla strada, come se fossero delle scarpette da calcio. Questi pneumatici, su alcune strade, non sono nemmeno legali!

Tra i pneumatici estivi e quelli invernali, troviamo le:

  • Gome 4 stagioni: dette anche 4 season, ovvero pneumatici, in grado di offrire il meglio da entrambi i lati. La mescola è più morbida rispetto alle gomme invernali, per questo possono essere utilizzati sia d'inverno che d'estate, ma presentano comunque un disegno del battistrada, che le rende adatte anche alla pioggia e alla neve. È stato ampiamente dimostrato, che le 4 stagioni, possono essere utilizzate fino a temperature di -5°C.

Quali sono le gomme migliori

Di fronte alle tipologie di gomme appena presentate, è chiaro che i pneumatici 4 stagioni siano quelli ideali. Possono essere utilizzati nella maggior parte dei casi, sia d'inverno che d'estate. Se non vivete in alta montagna, dove la neve è molto fitta e le temperature scendono anche sotto i 5°C, allora non ci sono problemi, altrimenti, si va di pneumatici invernali.

Molti, infatti, pensano che le gomme 4 stagioni, siano buone per ogni occasione, ma non eccellono in nessuna caratteristica. Sono certamente migliori dei pneumatici estivi durante la stagione invernale e vice versa, ma non possono vantare le stesse prestazioni delle top di gamma di stagione, che però hanno lo svantaggio di dover essere cambiate due volte all'anno.

La questione è se sia o meno necessario utilizzare pneumatici invernali così specifici, in un paese dalle temperature piuttosto miti come l'Italia. Il tutto, si riduce al fatto che se si pensa di utilizzare questi pneumatici al di sotto dei 7°C di temperatura per la maggior parte del tempo, allora si dovrebbe prendere in considerazione l'acquisto di gomme invernali.

Altrimenti, si può anche restare a viaggiare tutto l'anno con le gomme estive (consigliato per le regioni che si trovano più a sud della nostra bella penisola). In alternativa, per non incappare in alcun problema, si montano gomme 4 stagioni, e via.

Le gomme invernali sono buone solo per la neve e il ghiaccio?

No. Infatti, recenti ricerche dimostrano che le gomme invernali, sono certamente migliori delle gomme estive se le temperature calano al di sotto dei 7°C. Questo significa, che se la temperatura scende al di sotto di questa soglia, un'auto che monta gomme invernali, frena in modo migliore e non scivola.

Ma acquistare un paio nuovo di set di gomme, non costa di più?

Certo. Generalmente, le gomme invernali costano un pochino in più di quelle estive, ma avere un set di gomme aggiuntivo, non rappresenta soltanto una spesa extra. Questo vale soprattutto se si cambiano le gomme ogni sei mesi. Cambiando gomme ogni sei mesi, si diminuisce l'usura dei singoli set di pneumatici, aumentandone la durata.

Per cui, l'unica cosa a cui dovete pensare, è la vostra sicurezza. Il lavoro che farebbero i pneumatici estivi durante l'inverno, lo fanno i pneumatici invernali, per cui, entrambi i set di gomme, almeno in teoria, vi dureranno il doppio.

Un esempio? Mettiamo caso che acquistate un set di gomme estive. Vi durano? Tre anni? Dopo cosa fate? Ne acquistate un altro set e li utilizzate per altri tre anni. Ora pensate di acquistare sia un set di gomme estive che invernali. Vi durano? Insieme sei anni, facendo il cambio ogni sei mesi. Cosa avete guadagnato? Sicurezza!

Le gomme invernali funzionano davvero?

Si. Non solo i pneumatici invernali riducono la distanza di arresto su ghiaccio e neve, ma offrono un grip adeguato anche su bagnato, con un asfalto che ha raggiunto temperature al di sotto dei 7°C.

Inoltre, contribuiscono a migliorare le prestazioni dell'auto in curva su strade bagnate, ghiacciate o ricoperte di neve. Queste, vi consentono di effettuare curve che con pneumatici estivi semplicemente prendereste per la tangente, andando a schiantarvi da qualche parte.

Ho una 4x4, devo comunque acquistare pneumatici invernali?

Lo sanno tutti che le 4x4 hanno una trazione maggiore di una semplice utilitaria su ghiaccio e neve, il che significa che ci si può spostare più facilmente. Tuttavia, forniscono solo un piccolo aiuto extra quando si prende la curva e quasi nulla durante le frenate.

Se la vostra automobile è una grossa 4x4 e ci montate pneumatici invernali, date la possibilità a voi stessi di guidare con maggiore tranquillità, in qualsiasi condizione atmosferica, anche se dal cielo inizia a cadere all'improvviso ghiaccio, neve, grandino o secchiate di acqua.

Posso montare le gomme invernali per tutto l'anno?

Si, certo che puoi. Teoricamente ci puoi fare quello che vuoi con la tua auto. Teoricamente, appunto. Noi non ci sentiremmo di consigliarlo, soprattutto in un paese come il nostro, dove in estate si raggiungono temperature ultimamente sempre più prossime ai 40°C. Sopra i 7°C, infatti, i pneumatici invernali si comportano sull'asfalto caldo, proprio come si comporterebbero le gomme estive su un asfalto con temperatura inferiore ai 7°C, ossia, distanze di arresto maggiori e difficoltà in curva.

Inoltre, le gomme invernali, si consumano molto più velocemente sugli asfalti con temperature molto elevate. Il che si traduce nel dover sostituire i propri pneumatici più spesso di quanto pronosticato. Va ricordato, inoltre, che le gomme invernali si possono montare sotto qualsiasi auto, purché la misura sia ideale per quel tipo di automobile. Come verificare? Semplice, sono informazioni che si trovano nel libretto della macchina.

Posso montare pneumatici invernali solo sulle ruote motrici?

No. Se la vostra auto è a trazione anteriore, montando i pneumatici solo davanti, avrete un retrotreno pronto a slittare ad ogni curva e non solo. Se la vostra auto è a trazione posteriore, invece, montando le gomme invernali solo dietro, rischierete di prendere dritte le curve oppure di non frenare in tempo. Se hai deciso di montare gomme invernali sulla tua auto, le devi equipaggiare su tutte e quattro le ruote.

Ci sono alternative economiche alle gomme invernali? Si, in inglese le chiamano "snow socks", in pratica calzini da neve. Sono delle grosse coperte, che si adattano attorno alle gomme per offrire una stabilità maggiore al veicolo in caso di neve. Una specie di evoluzione delle tradizionali catene da neve. La cosa buona, è che proprio come le catene, quattro "calzini" costano molto meno che quattro ruote invernali. La loro installazione è semplice e veloce, a differenza delle gomme, che vanno fatte montare ad un gommista.

Ovviamente, dall'altro lato della medaglia, sappiamo che queste coperture non possono offrire le stesse garanzie offerte da un set di gomme da neve. Inoltre, si tratta solo di una misura temporanea e non donano benefici extra se non c'è la neve sull'asfalto. Sulle strade dove sono obbligatorie gomme da neve, l'obbligo non decade e si rischia comunque una multa salata.

Lo stesso discorso vale per le catene da neve, che in alcune circostanze sono anche utili da utilizzare. I modelli più recenti, sono anche più facili da montare. Un tempo, per inserirle sulle ruote, bisognava andare avanti e indietro con l'auto, mentre oggi hanno un sistema d'installazione molto più semplice.

Cosa rende uniche le gomme invernali

Ci sono diverse caratteristiche che rendono un pneumatico invernale unico nella sua categoria, e sono: battistrada, profondità del battistrada e disegno, e i tasselli.

  • Il Battistrada: a temperature molto basse, sotto i 7°C, la mescola dei pneumatici estivi e quella dei pneumatici 4 season, s'irrigidisce e non è in grado di fornire la stessa trazione delle gomme invernali. Per avere la meglio su questo, la mescola delle gomme invernali è progettata per restare il più flessibile possibile, anche alle basse temperature, offrendo al guidatore un grip maggiore in qualsiasi condizione meteo.
  • Profondità del battistrada e disegno: una delle caratteristiche uniche delle gomme invernali, è rappresentata dalla profondità del battistrada e del suo disegno. Un battistrada più profondo, aiuta ad avere la meglio sulla neve e offre una trazione maggiore anche su ghiaccio e acqua. Il disegno (che differisce da gomma a gomma), è progettato per ridurre l'effetto dell'aquaplaning ed espellere meglio l'acqua.
  • Tasselli: le gomme invernali presentano anche un numero maggiore di tasselli rispetto alle gomme estive o 4 stagioni. Questi servono per avere una trazione maggiore sul ghiaccio. Alcune gomme invernali moderne, presentano anche una mescola multi-cella, che agisce come spugna, per aiutare le gomme a rimuovere quel sottile strato di acqua che si forma sul ghiaccio e a ridurre gli slittamenti. Questa aiuta a migliorare la trazione sul ghiaccio e ad offrire un miglior controllo del veicolo in qualunque condizione.

Gomme invernali o 4 stagioni?

Questa domanda si risponde prendendo in esame innanzitutto il luogo in cui vivi e dove utilizzerai il tuo veicolo per la maggior parte dell'anno, ed in quali condizioni meteo. Se i fiocchi di neve nella tua regione cadono solo una volta all'anno e le strade ghiacciate ci sono solo al mattino prestissimo, mentre voi ancora dormite beati nel vostro lettino, allora le gomme 4 stagioni sono più che sufficienti. Ma se le strade che percorri abitualmente sono spesso ricoperte di ghiaccio e neve, allora montare gomme invernali non è solo una buona idea, ma la misura ideale per mettere al sicuro la tua vita.

Quando monti gomme invernali per la prossima stagione fredda, installa sempre un set completo. Come detto in precedenza, montare due gomme avanti o indietro, solo sulle ruote motrici, può causare più danni che benefici. E ricorda, non utilizzare le gomme invernali quando le temperature iniziano ad alzarsi nuovamente in primavera. Monta di nuovo le 4 stagioni o quelle estive. Questo è il modo migliore per preservare la loro tenuta, in quanto ad alte temperature, le gomme invernali presentano un consumo molto elevato.

Ma quanto mi costa? Un buon set di gomme parte dai 200 euro, ma può raddoppiare se si cerca una qualità superiore. Il nostro consiglio? Scegliete pneumatici che presentino un rapporto qualità/prezzo elevato e non affidate la vostra sicurezza ad un set di gomma da supermercato. Acquistate solo dai migliori produttori di gomme.

imgpsh_fullsize-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché acquistare pneumatici invernali?

RavennaToday è in caricamento