menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pierluigi Zama confermato alla guida di Assoenologi Romagna

Zama ha illustrato l’attività svolta nell’ultimo triennio e ha ringraziato i colleghi del Comitato e i soci

Si è svolto nei giorni scorsi, presso la sede della sezione Romagna dell’Associazione Enologi Italiani a Tebano di Faenza, l’assemblea che ha eletto il nuovo comitato per il triennio 2019-2021. A far parte del nuovo comitato di sezione sono Valter Bighini, Lorena Castellari, Stefano Fabbri, Filippo Gimelli, Scipione Giuliani, Marco Lucchi, Sara Morozzi, Maurizio Ortali, Bruno Ranieri, Mario Tedesco e Pierluigi Zama.

Zama ha illustrato l’attività svolta nell’ultimo triennio e ha ringraziato sentitamente i colleghi del Comitato e i soci "per l’impegno profuso nel cercare di rendere stimolante e interessante l’attività degli enologi della sezione Romagna". Il Comitato di sezione neo-eletto immediatamente riunitosi, all’unanimità ha eletto presidente di sezione e consigliere nazionale Assoenologi l’enologo Zama e come vicepresidenti gli enologi Ortali e Fabbri. L’incarico di coordinatore della sezione giovani e segreteria è stata assegnata rispettivamente all’enologo Bighini e Tedesco.

Al termine dell’assemblea Zama  ha ringraziato l’assemblea per la fiducia data, evidenziando la “necessità di essere per il nostro territorio portatori di valori sani, nel rispetto della scienza e della coscienza, attraverso la capacità di ascolto e di racconto che da anni ci contraddistingue”. L’Assoenologi fondata ad Asti nel 1891 raggruppa oggi circa quattromila tecnici distribuiti sul tutto il territorio nazionale. Scopo primario è quello di operare per il miglioramento e la tutela della produzione vitivinicola nazionale e per la sua valorizzazione e diffusione in Italia e all'estero partecipando a comitati e commissioni ministeriali.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento