menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pranzo di Natale all'insegna della tradizione: i ravennati scelgono cappelletti e tagliatelle

La pasta è, infatti, la regina delle tavole delle feste seguita subito dopo da vini e bevande, cotechino e ovviamente, da panettone e pandoro

Cresce del 2% la spesa per il cibo del Natale 2018, più di quella per i regali che in Emilia-Romagna si arresta ad un +0,5%. Anche nella provincia di Ravenna, sulla base delle elaborazioni dei dati Deloitte sui consumi per le prossime festività natalizie, in testa agli acquisti per il pranzo natalizio ci sono gli ingredienti per creare in casa la pasta tipica del territorio, dai cappelletti alle tagliatelle. La pasta è, infatti, la regina delle tavole delle feste seguita subito dopo da vini e bevande, cotechino e ovviamente, da panettone e pandoro.

Dalle ultime rilevazioni Coldiretti emerge che due ravennati su tre consumeranno i pasti natalizi in casa. Un ritorno in cucina che spinge anche verso una scelta attenta degli ingredienti, con una forte tendenza alla ricerca di materie prime fresche e genuine. Il risultato è un vero boom degli acquisti nei mercati degli agricoltori, dove – da stime Coldiretti – faranno la spesa di Natale quasi un ravennate su quattro. Proprio per agevolare gli acquisti necessari a preparare pranzi e cene delle feste, il nuovo Mercato Coperto contadino di Ravenna (in piazza dei Carabinieri, all’angolo tra via Bovini e via Canalazzo) oltre alla consueta apertura del venerdì (dalle 15 alle 19.30) sarà aperto sabato 22 tutto il giorno (dalle 8.30 alle 19.30) e in via straordinaria domenica 23 (dalle 9 alle ore 13).

_MG_8595-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento