Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Ravenna Holding, cala il debito nel 2014: crescono anche i ricavi

Il patrimonio netto al 31 dicembre stimato della società è pari a 457.685.607 euro, in leggero miglioramento rispetto a quanto preventivato nel budget 2014

Via libera dal consiglio d'amministrazione di Ravenna Holding al bilancio preventivo. L’attuale compagine sociale vede il Comune di Ravenna aver l'83,48% delle azioni, quello di Cervia del 10,92% e quello di Faenza dell'5,6%. L’andamento della gestione conferma che i risultati conseguiti dsi mantengono marcatamente positivi, nonostante il perdurare negativo del ciclo economico e l’instabilità di alcuni settori. Il risultato d’esercizio per il 2014, secondo i dati di pre-consuntivo, è stimato in euro 8.769.463, e migliora significativamente il budget di 1.492.720 euro.

I dividendi distribuiti dalle società partecipate registrano un miglioramento complessivo del budget 2014 dovuto principalmente agli incrementi, rispetto alle previsioni, relativi a Sapir e a Romagna Acque. Rimangono confermati i dividendi previsti per Azimut Spa, e per Hera (0,09 euro per azione). I ricavi delle reti registrano un aumento rispetto al budget pari a 237.169 euro per effetto dei nuovi corrispettivi che finanziano gli investimenti effettuati per il Servizio Idrico Integrato.

Nella voce “Altri ricavi” il servizio di service amministrativo prestato a favore delle società controllate e partecipate registra un incremento rispetto ai valori di budget, dovuto alla partenza dei nuovi contratti a seguito della progressiva centralizzazione di nuovi servizi in capo a Ravenna Holding: progetto strettamente collegato all’introduzione di un sistema di controlli interni al Gruppo per garantire idonei flussi informativi con le società partecipate e gli Enti Soci.

Il patrimonio netto al 31 dicembre stimato della società è pari a 457.685.607 euro, in leggero miglioramento rispetto a quanto preventivato nel budget 2014. Il debito bancario a medio e lungo termine passa da 53.378.275 euro del 2013 ad 48.551.193 euro del 2014 per effetto del rimborso delle rate di mutui. I valori di bilancio delle partecipazioni sono pari a 317.431.236 euro. Nel 2014 non sono stati accesi nuovi finanziamenti. I dati dei preconsuntivi confermano la previsione di pieno riequilibrio delle gestioni di tutte le società partecipate, che rappresenta un obiettivo prioritario.

"Tutte le società del gruppo - viene ricordato dal consiglio d'amministrazione - operano in settori “sensibili” per la cittadinanza, erogando servizi rilevanti o fondamentali, pertanto il doveroso e scrupoloso perseguimento degli equilibri economici e finanziari, va sempre effettuato con grande attenzione alla qualità dei servizi erogati. Tuttavia la redditività calcolata sulla base del principale indicatore preso a base per valutare la redditività del capitale proprio - tenendo conto che l’ingente valore patrimoniale delle reti è caratterizzato strutturalmente da una redditività relativa molto contenuta o nulla, e scindendo pertanto gli elementi patrimonialmente riconducibili alla gestione delle reti e i corrispondenti elementi che impattano sul conto economico (canoni, ammortamenti, oneri finanziari) - si attesta attorno al 3,10%".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna Holding, cala il debito nel 2014: crescono anche i ricavi

RavennaToday è in caricamento