menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I saldi partono bene: i ravennati spendono in media dai 30 agli 80 euro

Sono partiti bene i saldi invernali 2015 a tre settimane dall'inizio. L'ufficio studi di Confcommercio Ravenna ha effettuato nei giorni scorsi un sondaggio tra i commercianti del centro storico e della periferia per conoscere l'andamento dei saldi

Sono partiti bene i saldi invernali 2015 a tre settimane dall’inizio. L’ufficio studi di Confcommercio Ravenna ha effettuato nei giorni scorsi un sondaggio tra i commercianti del centro storico e della periferia per conoscere l’andamento dei saldi. Dai dati emerge una soddisfazione abbastanza diffusa. Per la maggioranza degli operatori intervistati le vendite sono stabili o in aumento (76%), contro il 24% per i quali si è verificata una diminuzione.

In particolare il 54% dichiara vendite stabili e il 22% in aumento. Non ci sono particolari differenze di risposte dal centro storico alla periferia: in centro storico sono comunque di più i commercianti che dichiarano un aumento delle vendite. Per quanto riguarda lo scontrino medio cioè l’intensità della spesa delle famiglie, per  82% degli intervistati si attesta dai 30 ai 120 euro, con una netta prevalenza (47%) di coloro che acquistano spendendo dai 30 agli 80 euro. Per l'11% degli acquisti lo scontrino va dai 15 ai 30 euro, mentre solo il 7% dei clienti che acquistano nei saldi spende oltre  120 euro

Qual è la tipologia di prodotti più venduta? Senza dubbio quelli di marca, e quindi di fascia alta pari al 48%, ma anche quelli economici non di marca si attestano al 36%. Il 14% dei commercianti intervistati poi ha dichiarato di vendere bene utili, per un 2% invece non ci sono differenze di prodotto Infine l’ultima domanda del sondaggio ha riguardato l’andamento delle vendite nel periodo natalizio. Per la maggior parte dei commercianti intervistati le vendite natalizie sono state stabili o soddisfacenti (56%): stabili per il 29% e soddisfacenti per il 27%. Il 36% ha dichiarato un calo delle vendite e il 4% un forte calo. Se sommiamo le percentuali di chi ha dichiarato vendite in aumento, soddisfacenti e stabili la percentuale arriva al 60%.

“La maggior parte dei commercianti è soddisfatto di come sono partiti i saldi invernali 2015. Dal nostro campione emerge che il 76% dei commercianti ha avuto una stabilità o un aumento delle vendite nelle prime tre settimane dei saldi. E’ chiaramente ancora troppo presto tracciare un bilancio, ma la partenza lascia ben sperare -  dichiara Mauro Mambelli, presidente Confcommercio Ravenna - Da non sottovalutare anche il dato sullo scontrino medio (indicatore sulla capacità di spesa delle famiglie) che per 82% dei commercianti si attesta dai 30 ai 120 euro: di questi il 35% spende dagli 80 ai 120 euro. Non ci aspettavamo dati migliori sulle vendite natalizie che sono in linea con le percentuali dello scorso anno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento