Settore del trasporto in crisi: le proposte di Cna per sostenere le imprese

Da una ricognizione presso le imprese associate a Cna nei mesi di marzo, aprile e maggio emerge che il calo di fatturato aggregato per le imprese che si occupano di Trasporto Pubblico Locale è pari al 70%

La gravità della situazione del comparto Trasporto Persone, a parere di Andrea Zaganelli, Vice Presidente di Cna Fita Ravenna, "è evidente e richiede urgenti misure di sostegno per salvaguardare la sopravvivenza degli imprenditori che si occupano di noleggio con conducente (NCC) auto o bus e taxi".

Da una ricognizione presso le imprese associate a Cna nei mesi di marzo, aprile e maggio emerge che il calo di fatturato aggregato per le imprese che si occupano di Trasporto Pubblico Locale è pari al 70% e il trasporto scolastico è azzerato. Nel servizio di noleggio autobus si arriva a -73% e si segnala un calo dei ricavi del 90% per i singoli operatori Taxi e NCC Auto.

Cna Fita ha inviato al Governo e alla Regione alcune proposte a sostegno di imprese e lavoratori. Le misure proposte chiedono di rendere figurativi i contributi Inps e Inail 2020 dovuti dai titolari e dai soci delle imprese, estendere la proroga della sospensione dei versamenti tributari sino a fine 2020 con l’avvio dei versamenti in 12 rate da gennaio 2021, prorogare al 31 dicembre 2020 tutte le aperture di credito e di anticipo su crediti, nonché dei prestiti rateali e sospensione delle rate di mutui e leasing, istituire il contributo a fondo perduto anche per il mese di maggio, estendere le disposizioni in materia di ammortizzatori sociali e riconoscere i costi sostenuti per i mesi da marzo a giugno dai servizi di trasporto scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta di Cna Fita  per la ripartenza del comparto e per garantire la sopravvivenza delle imprese e la tutela dei lavoratori prevede di promuovere forme di maggior integrazione fra trasporto pubblico locale di linea, utilizzando auto e autobus a noleggio con conducente, favorendo così progetti di integrazione in aree a domanda debole. "Occorre, inoltre, promuovere forme di incentivazione all’utilizzo di autobus turistici, minibus turistici, taxi e NCC auto per raggiungere luoghi di vacanza e divertimento. Proposto, infine, un credito di imposta per le aziende che sottoscrivano accordi quadro per il tragitto casa-lavoro dei dipendenti o per le persone con difficoltà motoria".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • La giovane che sfida la crisi per realizzare il suo sogno: aprire un forno-cioccolateria

  • Scoppia un focolaio di Coronavirus in casa di riposo: 50 contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento