rotate-mobile
Economia

Negozi aperti il 25 aprile e il I Maggio, i sindacati dicono no

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil della provincia di Ravenna protestano contro l'apertura delle strutture commerciali nelle giornate del 25 aprile e del primo maggio

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil della provincia di Ravenna protestano contro l’apertura delle strutture commerciali nelle giornate del 25 aprile e del primo maggio. I sindacati di categoria sottolineano che si tratta di due giornate che hanno un valore storico, umano e di grande contenuto culturale. “Siamo venuti a conoscenza dell’intenzione di alcuni esercizi commerciali di effettuare l’apertura nelle giornate di festa ", dicono i rappresentanti delle organizzazioni dei lavoratori.

I sindacati ribadiscono la "contrarietà verso tale decisione e invitiamo tutti i lavoratori a comunicare la  propria indisponibilità. Non ci sono ragioni economiche così forti e dominanti per sacrificare la festa della Liberazione e del Primo Maggio. Riteniamo, al contrario, che ci sarebbe un costo sociale alto da sostenere perché si limitano i pochi spazi dedicati al tempo libero, al ricordo, alla celebrazione collettiva di giornate che fanno parte del nostro patrimonio sociale".

"Riteniamo sbagliato e dannoso, come avvenuto già per le giornate di Pasqua e lunedì dell’Angelo, il ricorso alle aperture festive perché si mercifica e si svuota  il senso di queste giornate, affermando un falso principio: che nulla ha più valore davanti alle ragioni economiche e che la società è libera se è libera di consumare in ogni luogo, in ogni ora e giorno della settimana”, continuano in una nota.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil sottolineano che le liberalizzazioni del decreto “Salva Italia” non salvano il Paese, tanto più in una situazione di diminuzione del reddito delle famiglie e di crisi dei consumi, ma stanno peggiorando le condizioni di chi lavora nel settore: “La festa non si vende. Liberiamo e riconquistiamo il 25 aprile e il Primo Maggio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi aperti il 25 aprile e il I Maggio, i sindacati dicono no

RavennaToday è in caricamento