menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivoluzione per i balneari: in arrivo aste e una 'pagella' per gli stabilimenti

La durata delle concessioni verrà invece decisa dai Comuni, che valuteranno tenendo conto di una serie di aspetti, fra cui il tipo di investimento presentato

Il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio ha presentato ai funzionari dell'Unione Europea la bozza di legge dove è prevista la riforma delle spiagge, e non mancano i bandi pubblici per le concessioni balneari. Dal 2034 le aste saranno "pane" per i titolari delle attività sulla spiaggia, dagli stabilimenti ai bar. In sostanza, viene colpito chi subaffitta. Inoltre, ci sarà una commisione che assegnerà i punteggi ai bagnini, ovvero ci sarà una sorta di classifica per cui verrà dato un voto da uno a cinque in base a esperienza, dimensioni dell’impresa, investimenti e progetti inclusivi, ad esempio rispetto ai disabili o alle famiglie con più figli. La durata delle concessioni verrà invece decisa dai Comuni, che valuteranno tenendo conto di una serie di aspetti, fra cui il tipo di investimento presentato. Quindi per il "mondo" spiaggia in arrivo un bel giro di vite con aste, l'istituzione di un albo e un rating con punteggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento