rotate-mobile
Economia Faenza

Tornano a Faenza gli 'Energy Days': obiettivo è creare un distretto dell’energia green

Convegni, incontri, dibattiti, approfondimenti vedranno come relatori i protagonisti del settore energetico

In un momento di grande attenzione al tema del risparmio energetico, è quanto mai attuale l’impegno dell’amministrazione comunale di Faenza che, in collaborazione con le aziende del territorio Tampieri Group e Gruppo Caviro, per il secondo anno consecutivo propone i Faenza Energy Days, ciclo di incontri per sensibilizzare sui contenuti dell’energia rinnovabile e dell’economia circolare, così da porre le basi per creare un distretto dell’energia green della Romagna Faentina.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza, anche attraverso uno studio del Cerved, agenzia di rating che supporta imprese e istituzioni nella crescita sostenibile, di quanto sul nostro territorio sia presente una concentrazione sopra la media di realtà imprenditoriali e know how impegnate sul tema dell'energia. Da questa presa di coscienza l'amministrazione comunale ha avviato un percorso per dare da un lato visibilità a questo potenziale e dall’altro per inserirlo al servizio della città.

“Quest’anno -sottolinea il vicesindaco Andrea Fabbri con delega alle attività produttive- si raccoglieranno i frutti di quanto seminato nella prima edizione, andando a dare un’identità territoriale forte e riconoscibile al tema dell’energia, il primo passo per trasformare questi Energy Days in un progetto stabile del territorio per il territorio, dove il tema dell’energia diventa una priorità”.

Convegni, incontri, dibattiti, approfondimenti vedranno come relatori i protagonisti del settore energetico, iniziative che saranno affiancate da mostre fotografiche, spettacoli, presentazioni di libri, incontri con le scuole e laboratori per bambini. Gli appuntamenti, tutti gratuiti e aperti alla città, prenderanno il via venerdì 7 ottobre con l’obiettivo di accompagnare la nostra comunità verso il futuro energetico, tema di grande interesse per tutti, dalle famiglie alle aziende. I principali temi trattati per il secondo atto di Faenza Energy Days sono molteplici con una capacità applicativa legata al breve e medio termine. Si parlerà dunque di: investimenti e scelte necessarie da mettere immediatamente in campo per compiere la transizione energetica; della grande opportunità per il territorio delle comunità energetiche e la necessità di avviare il percorso al più presto e anche di 'agrivoltaico', impianti fotovoltaici declinati nel settore agricolo.

Tra i protagonisti dei vari appuntamenti parteciperanno i vertici delle aziende partner Tampieri Group e Gruppo Caviro, l’assessore regionale Vincenzo Colla, Francesco Caio fino ad agosto scorso amministratore delegato di Saipem S.p.A., Gilberto Dialuce presidente dell’ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, tra i massimi esperti del settore.

Mercoledì mattina è stato inoltre svelato il logo 'Green Net' risultato vincitore del concorso di idee lanciato durante la scorsa edizione e nato dalla collaborazione con ISIA Faenza. Il marchio risultato vincitore è stato progettato dalle studentesse Euroa Casadei e Benedetta Zannarini che hanno lavorato sotto la guida del docente di Design della comunicazione, Roberto Ossani. Il nome e la veste grafica di 'Green Net' sono stati giudicati dalla commissione composta da rappresentanti delle aziende partner quali “miglior lavoro per rappresentare la 'rete' di enti, imprese e associazioni della Romagna faentina impegnate sul tema delle energie rinnovabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a Faenza gli 'Energy Days': obiettivo è creare un distretto dell’energia green

RavennaToday è in caricamento