menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trivelle, il Governo pone la fiducia al decreto: trema il mondo dell'offshore

Al momento dell'annuncio, da parte del Ministro per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, è scoppiata la bagarre in Aula, con la protesta delle opposizioni

"C'è ancora un po' di tempo, e noi non ci fermeremo neanche se questo decreto dovesse venire approvato". E' destinata a continuare la lotta dei lavoratori contro il provvedimento "blocca trivelle", l'emendamento al decreto legge "Semplificazioni" che riguarda il settore upstream e prevede l'aumento di 25 volte i canoni annuali di coltivazione e stoccaggio degli idrocarburi per tutte le compagnie petrolifere e uno stop di 18 mesi alle ricerche in mare di idrocarburi.

Il Governo infatti martedì sera, a poche ore dal vertice svolto in Municipio a Ravenna, ha posto la questione di fiducia sul decreto Semplificazioni, all'esame alla Camera. Al momento dell'annuncio, da parte del Ministro per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, è scoppiata la bagarre in Aula, con la protesta delle opposizioni. Sfumano così le possibilità di un ripensamento sul decreto "blocca trivelle", pena la caduta del Governo. Ma l'intesa tra Lega e Movimento 5 stelle pare essere già stata raggiunta. Alla luce di ciò, assume un'ulteriore valenza la manifestazione nazionale dei sindacati in programma per il 9 febbraio a Roma, a cui prenderanno parte anche il sindaco Michele de Pascale e il mondo delle imprese e delle associazioni ravennati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento