menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un anno importante per Zerocento: la cooperativa presenta il bilancio sociale

Sin dalla fondazione, la cooperativa ha perseguito la sua funzione sociale erogando servizi per i bambini, le famiglie e le persone in difficoltà delle comunità in cui opera

È stata presentata mercoledì presso il Relais Villa Abbondanzi la quattordicesima edizione del bilancio sociale di Zerocento. Questa edizione giunge per rendicontare un anno particolarmente ricco di novità, la più importante delle quali si è attuata a partire dal 1 dicembre 2018. In questa data Zerocento ha compiuto un ulteriore passo lungo il suo percorso trentennale.

Sin dalla fondazione, la cooperativa ha perseguito la sua funzione sociale erogando servizi per i bambini, le famiglie e le persone in difficoltà delle comunità in cui opera: dalla fine del 2018, con la fusione per incorporazione delle cooperative sociali di inserimento lavorativo PrimaBi e Il Pino, Zerocento è diventata una cooperativa sociale A+B. Un termine tecnico ma che rappresenta un cambiamento di prospettiva fondamentale, che richiede una variazione nelle modalità operative quotidiane e che comporta un salto in avanti nella responsabilità nei confronti dei propri soci.

“Sappiamo che ai nostri soci chiediamo tanto - racconta il presidente Arianna Marchi - Nel corso del 2018 abbiamo ad esempio chiesto a tutti di formarsi sul tema della nuova normativa europea Gdpr perché crediamo che per noi che lavoriamo per le persone il tema della tutela della privacy debba essere un elemento di qualità imprescindibile. Abbiamo chiesto di partecipare in media a oltre 20 ore di formazione per lavorato. Abbiamo chiesto di partecipare a 4 assemblee con una partecipazione media di 195 soci. Abbiamo chiesto tanto, e lo sappiamo, ma non a caso nel corso del 2018 sono state anche tante le azioni di supporto e di incentivazione che abbiamo messo in atto a favore dei nostri soci come il bonus di 250 euro di welfare aziendale. Lo abbiamo fatto perché ogni tappa del questo nostro percorso cooperativo è e sarà possibile solamente se verrà fatto insieme, con i soci e con le comunità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento