Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Un secolo di storia: le provinciali della Romagna celebrano il Centenario Sna

Lo fecero certamente con motivazioni differenti da quelle che, con successive evoluzioni, sono oggi diventate le ragioni dell'esistenza del Sindacato Nazionale Agenti o Sna, come si chiama, dal 1973, la storica e più rappresentativa associazione di categoria degli agenti di assicurazione italiani

Si sono riunite giovedì a Ravenna le sezioni provinciali della Romagna del Sindacato Nazionale Agenti di assicurazione per un evento conviviale celebrativo del Centenario Sna, sotto la regia delcoordinatore regionale Sauro Vincenzi. All'incontro ha partecipato anche il presidente nazionale Sna Claudio Demozzi che ha espresso un vivo apprezzamento per il lavoro svolto dai colleghi. Un secolo fa, era il 1919, alcuni lungimiranti imprenditori decisero di fondare l'Associazione fra gli Agenti di Privati Istituti di Assicurazione, che cambia poi il proprio nome in Associazione Nazionale Agenti (Ana). Lo fecero certamente con motivazioni differenti da quelle che, con successive evoluzioni, sono oggi diventate le ragioni dell'esistenza del Sindacato Nazionale Agenti o Sna, come si chiama, dal 1973, la storica e più rappresentativa associazione di categoria degli agenti di assicurazione italiani.

La rappresentanza della categoria in ogni sede istituzionale e di settore, la tutela degli interessi e dei diritti degli agenti, l'assistenza ed i servizi ai propri iscritti sono fra gli scopi statutari di Sna, che raggruppa oltre 10.000 iscritti fra le circa 12.000 agenzie italiane. In cento anni di storia Sna ha difeso e rappresentato gli interessi degli agenti di assicurazione italiani, ottenendo nel 1961 un accordo nazionale di categoria e una Cassa di Previdenza Agenti obbligatori per legge. Ha inoltre costituito nel 1973, con l'Ania, la Cassa Pensione Agenti, ora Fondo Pensione Agenti. Ha stipulato accordi nazionali di categoria e contratti collettivi di lavoro con le rappresentanze sindacali dei dipendenti di agenzia. Per assicurare alla categoria una maggior tranquillità  economica per la quiescenza, ha ottenuto dall'INPS l'inclusione degli agenti nella Cassa Mutua Malattia Commercianti. E' inoltre un attivo membro da oltre 40 anni del Bipar, la confederazione europea con sede a Bruxelles che rappresenta gli intermediari di assicurazione presso l'Unione Europea e le organizzazioni ed autorità internazionali. La presidenza dell'importante Commissione Permanente Agenti del Bipar è affidata al rappresentante dello SNA.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un secolo di storia: le provinciali della Romagna celebrano il Centenario Sna

RavennaToday è in caricamento