100 percussioni: ecco la regina della mbira Stella Chiweshe

  • Dove
    Cisim di Lido Adriano
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 08/06/2019 al 08/06/2019
    18.30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Chiamatela regina della mbira, o più affettuosamente Ambuya Chinyakare, “la nonna della musica tradizionale”: Stella Chiweshe, ospite della rassegna di Ravenna Festival Le 100 percussioni, ha imparato da giovane a suonare la mbira, uno strumento vietato alle donne nella cultura dello Zimbabwe e proibito dal regime coloniale dell’allora Rhodesia, diventando così la prima artistica femminile che ha acquisito prestigio in una tradizione musicale dominata dagli uomini, nonché un simbolo della resistenza culturale. 

E' Marco Zanotti, musicista instancabilmente curioso delle tradizioni e al tempo stesso incline alla sperimentazione, a conversare con Stella Chiweshe sabato 8 giugno, alle 18.30 presso il CISIM di Lido Adriano. L’incontro - a ingresso libero - offre l’opportunità di scoprire di più su questo strumento diffuso principalmente nell’Africa sub-sahariana e dotato di un profondo valore culturale, ma anche sul percorso artistico e umano della regina della mbira, per altro fra gli artisti coinvolti nel concerto trekking di domenica. 

Mbira è un termine che nello Zimbabwe, e specialmente presso la popolazione Shona cui Stella Chiweshe appartiene, si riferisce sia allo strumento che al suo repertorio. Costituito da una serie di lamine di ferro intonate fissate a una tavola e pizzicate con le dita (in genere il pollice e l’indice, mentre le altre dita delle due mani sostengono lo strumento), la mbira è conosciuta in Europa anche con nomi quali sansa e malimba o con la definizione lamellofono. È spesso munita di un risuonatore costituito da una cassa di legno o da una zucca e il suono è talvolta arricchito da anelli infilati nelle lamelle, da tappi di bottiglia o conchiglie applicati al risuonatore. Nella cultura tradizionale dello Zimbabwe, la musica della mbira, da sola o con altri strumenti o con la voce, risuona in tutte le occasioni importanti: matrimoni, funerali, riti per onorare gli antenati, terapie dei guaritori.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dai Mamiffer ai Deafkids, la musica arriva online con i live di "Transmissions Waves"

    • Gratis
    • dal 12 al 14 marzo 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento