menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romagna e 1000 Miglia, una storia infinita: le auto storiche passano ancora da Ravenna e Cervia

Il 13 maggio 2020 la storica corsa a tappe torna a sfrecciare nella provincia ravennate con le sue 400 vetture

Prende il via della 1000 Miglia 2020, la trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, che si tiene dal 13 al 16 maggio 2020.

Una corsa che, ancora una volta non riesce a star lontana dalla Romagna: infatti le mitiche auto d'epoca che ogni anno coinvolgono il pubblico con il loro pasaggio attraverseranno in primavera le città di Ravenna, Milano Marittima, Cervia e Cesenatico.

L'organizzazione informa che quest'anno sono 400 le vetture che prenderanno parte alla corsa a tappe che, proprio nella sua prima giornata raggiungerà la provincia di Ravenna.

Il percorso

Mercoledì 13 maggio parte dunque la 1000 Miglia 2020, come sempre da Brescia, e dopo aver attraversato i comuni del Lago di Garda, Desenzano e Sirmione, il convoglio scorre per i territori di Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara, per giungere a Ravenna e, come lo scorso anno, concludere la prima tappa a Cervia – Milano Marittima.

Nella seconda giornata la "Freccia Rossa" passa da Cesenatico, per poi scendere fino a Urbino, Fabriano, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno ed entrare quindi nelle zone che portano ancora i segni del terremoto del 2016, passando per Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Amatrice. Da Rieti, le auto d’epoca arriveranno a Roma dove, dopo la consueta sfilata tra le vie della Città Eterna, concluderanno la seconda tappa sulla sempre emozionante passerella di via Veneto.

Risalendo da Lucca, le auto lasceranno la Toscana attraversando il Passo della Cisa, per poi fare tappa a Parma, la città Capitale Italiana della Cultura 2020, che accoglierà gli equipaggi per l’ultima notte di gara.

Sabato 16 maggio, la quarta e ultima giornata vedrà il passaggio da Salsomaggiore Terme, dal borgo di Castell’Arquato (Piacenza), da Cernusco sul Naviglio, la cittadina in provincia di Milano recentemente nominata Città Europea dello Sport 2020 e quindi da Bergamo, prima di concludere la competizione sulla pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni prima, nel 1927, con la prima Coppa delle 1000 Miglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento