A disposizione di Ravenna2019: inaugurata l'edizione 2014 di Argillà

Il primo cittadino ha infine ricordato come Argillà, con la sua forte dimensione europea, sia uno degli strumenti che Faenza mette a disposizione della candidatura di Ravenna a Città Capitale Europea della Cultura nel 2019

Taglio del nastro per Argillà Italia al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. E' un evento, ha evidenziato il sindaco manfredo Giovanni Malpezzi, "che si è nel tempo trasformato, arrivando a essere oggi un vero e proprio Festival della Ceramica di rilevanza internazionale, che pone Faenza e il suo sistema della ceramica al centro di una rete di relazioni strategiche importanti".

"Lo stesso Museo Internazionale delle Ceramiche - ha ricordato Malpezzi - è nato oltre 100 anni fa con una specifica vocazione internazionale e con l’obiettivo di raccogliere le espressioni dell’arte ceramica da tutto il mondo e di tutti i periodi storici, e proprio per questo l’Unesco lo ha riconosciuto come Monumento testimone di una cultura di pace. In un momento come questo, mi piace quindi sottolineare come la ceramica, l’arte e la cultura in genere possano essere strumenti per creare dialogo e pace fra i popoli”.

Il primo cittadino ha infine ricordato come Argillà, con la sua forte dimensione europea, sia uno degli strumenti che Faenza mette a disposizione della candidatura di Ravenna a Città Capitale Europea della Cultura nel 2019, una candidatura che Faenza – insieme al territorio romagnolo – sostiene con convinzione. Durante la cerimonia di inaugurazione, Sylvia Barthelemy, presidente della Agglomeration du Pays d’Aubagne, ha annunciato che l’Italia sarà il Paese Ospite d’Onore nell’edizione 2015 di Argilla (Aubagne, Francia), la mostra-mercato biennale francese dedicata alla ceramica da cui Argillà Italia ha avuto origine come spin-off.

Stefano Collina, senatore e presidente dell'Associazione Italiana Città della Ceramica, ha ringraziato il Comune di Faenza e Giuseppe Olmeti (coordinatore dell’evento). “In questa edizione – ha sottolineato Collina – Argillà ha raggiunto un equilibrio importante: sono presenti ad artigianato, arte, design, innovazione tecnologica in ambito ceramico, fornendo un ampio sguardo sulle tante chiavi di lettura della ceramica nel nostro presente. Accanto a questa dimensione, Argillà testimonia come sia forte e consolidato il legame tra Faenza e le altre città ceramiche italiane ed europee, riunite rispettivamente nell'Associazione Italiana Città della Ceramica e nel Gruppo Europeo di Cooperazione Città della Ceramica: un legame che continuerà a essere sviluppato nel tempo, grazie a momenti di incontro come Argillà e al lavoro quotidiano di ceramisti, artisti, designer, artigiani e operatori del settore”.

Dopo il taglio del nastro, Malpezzi ha consegnato il Premio al Ceramista Lontano, riconoscimento promosso da Bottega Bertaccini – Libri e Arte, a Sian Patterson di Glasgow (Scozia), la ceramista proveniente da più lontano all’interno del Regno Unito, Paese Ospite d’Onore di Argillà Italia 2014. Presenti all’inaugurazione anche diverse delegazioni straniere, provenienti dalle città partner di Faenza nel progetto europeo ARGINET, finanziato con il sostegno dell’Unione Europea – Aubagne (Francia), Gmunden (Austria), Boleslawiec (Polonia), Argentona (Spagna) – e da Jingdezhen (Cina), capitale cinese della ceramica, Talavera de La Reina (Spagna), Riva S. Vitale (Svizzera), Hohr-Grenzhausen (Germania), Kanakkale (Turchia). Presenti anche i rappresentanti delle associazioni francese, spagnola e rumena della città della ceramica, che insieme ad AiCC hanno costituito a inizio 2014 il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Città della Ceramica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Camion dei pompieri si ribalta di ritorno da un incidente: 3 feriti in ospedale

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Un lupo alle porte del centro città: "Ha la rogna, ma non è pericoloso"

  • Coronavirus, numeri ancora alti: 17 vittime nel ravennate, muore un 55enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento