Il 1° aprile apre i battenti VinLugo

"Ci sarà anche un ristorante- precisa Mauro Marchiani, presidente della pro- loco- che per la seconda edizione proporrà grazie ad un ristoratore, un ricco menù: spiedini, fritto, pesce crudo e hamburger di tonno; e poi la paella di "Fusè""

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"La richiesta non mancava e in più di un'occasione tantissime persone mi hanno chiesto se fosse possibile ripetere l'esperienza di "Vin Lugo" - dice Maria Carlotta Pocaterra con la massima semplicità- e per quanto mi riguarda direi che è proprio fattibile la II puntata di un evento che ha riscosso apprezzamenti e consensi in tutta la città. E' un momento importante, un momento di rilancio per il Pavaglione che, per 3 giorni, riproporrà antichi fasti richiamando nel loggiato una miriade di persone, grazie soprattutto alla Banca Mediolanum che ci sostiene. E' un'impresa non da poco soprattutto dal punto di vista organizzativo, ma posso garantire che ne vale davvero la pena: grande soddisfazione nel ricreare l'evento ed entusiasmo che raddoppia all'idea di portare la manifestazione da 2 a 3 giornate con la possibilità di degustazione anche per i bimbi grazie ai succhi di frutta". I partecipanti avranno la possibilità di degustare i vini di oltre 25 cantine, anche le più prestigiose, comprese quelle che, comprensibilmente, arruffavano il naso all'edizione numero uno. "Vin Lugo" è e deve continuare ad essere un appuntamento clou della primavera lughese; mi auguro solo che il maltempo se ne stia il più lontano possibile". L'ideatrice-commerciante dei tre giorni, Maria Carlotta Pocaterra, in collaborazione coi volontari Proloco ha già dissotterrato l'ascia per Vin Lugo atto secondo.

"Ci sarà anche un ristorante- precisa Mauro Marchiani, presidente della pro- loco- che per la seconda edizione proporrà grazie ad un ristoratore, un ricco menù: spiedini, fritto, pesce crudo e hamburger di tonno; e poi la paella di "Fusè", i panini di "Lug", i cappelletti al ragù di "amici miei", i taglieri di "la casa del formaggio", i finger food de "le mani in pasta" e la cioccolata di "cioccolateria Imola". Lugo deve aprirsi a tutte le città limitrofe diventando un vero e proprio punto di riferimento. Cercheremo di superare il numero di presenze dello scorso anno e tantissimi negozi resteranno aperti". "Come performance- prosegue Maria Carlotta- vorrei segnalare Nieddu con il gruppo "miss cecily and her hot strings", la musica classica del Malerbi, dj Salerno Francesco e molti altri". Veniamo agli orari di apertura: venerdì 1° aprile dalle ore 20, sabato 2 aprile dalle ore 16 e, nella giornata conclusiva del 3 aprile, full immersion dalle ore 12 fino alle ore 23. La grande novità è costituita dalla presenza delle cantine anche di domenica dall'orario di pranzo fino a tarda sera. Calice, taschino e 5 ticket a 8 euro e quest'anno sarà disponibile anche il flûte per chi ama degustare le bollicine. "E' stato più faticoso organizzare Vin Lugo 2016 in quanto volevamo riuscire a superare l'edizione scorsa sia in varietà che in qualità-concludono la Pocaterra e Marchiani- e possiamo dire di esserci in parte già riusciti poiché abbiamo avuto l'ok da cantine prestigiose. Sarà anche possibile tesserarsi alla pro-loco direttamente alla cassa principale dell'evento".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento