A Ravenna la mostra “In a drunken moment of exaltation”

L'artista ravennate Bacco Artolini ed il berlinese Karl Heinz Jeron dialogano in una mostra abitata da sculture di cemento, oggetti digitali, piante surrogate e robot che girano per lo spazio commentando le opere d’arte. 

Nota degli autori:
“La nostra collaborazione mostra alcune fondamentali idee che abbiamo in comune.
I lavori si trovano in uno stato di potenzialità. L'eccesso di dati ispira le produzioni, siamo comunque consapevoli di come la tecnologia le renda fragili, e velocemente obsolete sul piano digitale.
Cerchiamo entrambi uno scambio dinamico, tra sollecitazione e risposta. L'utilizzo di materiali  statici, insieme a quelli organici, rende i nostri lavori mutevoli. Le opere si riconfigurano autonomamente.”

Karl Heinz Jeron: 
E' nato a Memmingen, in Germania nel1962.
Ha vissuto a Berlino fino al 2018, attualmente risiede in Grecia, ad Atene.
Cosmopolita, ha esposto tra l'Europa e gli Stati Uniti. Tra le  partecipazioni più recenti: Athens Digital Arts Festival, ZKM Karlsruhe, Ars Electronica Linz, Documenta X, ICA London, Walker Art Museum Minneapolis, Berlinischen Galerie Berlin and the Museum of Modern Art San Francisco.

Bacco Artolini (pseudonimo):
Nasce a Ravenna nel 1989. Tende a celare la sua vera identità.
Fino ad oggi ha rifiutato i percorsi ufficiali, preferendo esperienze underground.
Ha frequentato artisticamente le città di Berlino, Sarajevo, Lisbona ed Atene.
I suoi lavori spaziano tra a pittura, arte digitale e performance. 
Attualmente collabora per Ravenna al Deda Project (www.dedaproject.com) progetto che porta a casa di privati opere di artisti.

INFO SULLA MOSTRA
Da venerdì 13 settembre ore 19.00 
Bacco Artolini (Ravenna) e Karl Heinz Jeron (Atene) 
in mostra al Capta Lux Studio 
via Girolamo Rossi 33, in centro a Ravenna
La mostra sarà visibile fino al 27 settembre su appuntamento: 0544.422861 – info@captalux.studio

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • "Ascoltare Bellezza": l'intervento artistico di Nicola Samorì

    • Gratis
    • dal 21 dicembre 2019 al 21 febbraio 2020
    • Biblioteca Classense

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento