A Sant'Apollinare Nuovo il requiem per la Commemorazione dei defunti

Sabato 3 novembre alle 21, nella Basilica di S. Apollinare Nuovo a Ravenna avrà luogo il concerto per la Commemorazione dei defunti dell’Orchestra da Camera di Ravenna, in collaborazione con Comune e Archidiocesi di Ravenna.

Per la decima edizione l’orchestra ravennate, diretta da Paolo Manetti, ha in programma il Requiem op. 48 di Gabriel Fauré (1845 -1924), il compositore e organista francese, uno dei protagonisti della rinascita della musica francese a cavallo tra Otto e Novecento.

Il capolavoro di Fauré, amatissimo dal grande pubblico, si distingue per il carattere da tutte le composizioni del genere. È un Requiem mite, lontano dai fragori e dalle immagini sonore della sequenza del Dies Irae, volontariamente omesso in questo Requiem che lascia ampio spazio all’abbandono fiducioso nella speranza dell’aldilà.

Dopo la prima esecuzione a Parigi del 1888 con orchestra e coro ridottissimi, nella Chiesa della Madeleine, dove Fauré era maestro di cappella, l’opera ha subito diversi rimaneggiamenti soprattutto nella parte orchestrale, che è stata a più riprese ampliata fino alla faraonica esecuzione al Trocadero durante l’Esposizione Universale di Parigi del 1900. Quest’ultima esecuzione, con 250 coristi, grande orchestra sinfonica e con un’ampia sezione di ottoni, tradiva evidentemente le originali intenzioni dell’autore, che si trovò ad assecondare solo occasionalmente il gusto trionfalistico della cultura ufficiale del tempo.

Per l’esecuzione a Sant’Apollinare Paolo Manetti, raffinato interprete del repertorio tardo-romantico, sceglie l’orchestrazione del 1892 con archi “scuri”, ottoni arpa e organo, coerente con le intenzioni originali dell’autore e il contenuto intimista del Requiem op. 48.

Altri protagonisti saranno il Coro Polifonico Santo Spirito di Ferrara, fin dalla prima edizione accanto all’orchestra ravennate per la realizzazione di questo evento, le voci soliste del soprano Irene Sitta e del baritono Mauro Borgioni, coinvolti anche nell’esecuzione, in apertura, di due composizioni sacre inedite di Paolo Manetti, Ave verum e  Agnus Dei per coro a cappella, in prima esecuzione assoluta.

Biglietti in vendita la sera del concerto dalle ore 20,15. - Ingresso unico  € 15,00
Ragazzi fino a 14 anni (accompagnati) ingresso gratuito – giovani dai 15 ai 26 anni 50% di sconto.
Prevendita: biglietteria del Teatro Alighieri

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • La stagione musicale dell'Alighieri parte con Riccardo Muti e i Wiener Philharmoniker

    • 9 maggio 2021
    • Teatro Alighieri
  • Il bar festeggia il compleanno con i live di Giancane, Bianco e tanti altri artisti

    • Gratis
    • dal 8 al 9 maggio 2021
    • Giardini della Rocca Terzo Melandri
  • Musiche e letture per il Sommo Poeta: torna "Incanto Dante"

    • 9 maggio 2021
    • Basilica di San Francesco

I più visti

  • “Aspettando Bell'Italia”: tornano in piazza le gustose tradizioni regionali

    • Gratis
    • dal 7 al 9 maggio 2021
    • Piazza della Libertà
  • Un itinerario in pineta sulle tracce del lupo

    • 9 maggio 2021
    • Fosso Ghiaia, pressi parco Primo Maggio
  • L'eterno fascino di piante e fiori si riscopre con le visite ai “Giardini segreti”

    • Gratis
    • dal 8 al 16 maggio 2021
    • sedi varie - vedi programma
  • A 30 anni dal mito: i cimeli che raccontano le imprese del “Moro di Venezia”

    • Gratis
    • dal 30 aprile al 11 maggio 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento