menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accademia Bizantina vola in Cina per un tour

Cinque appuntamenti in Cina per l'Ensemble Intanto a Bagnacavallo ci si può abbonare alla terza edizione di “Bagnacavallo Classica – Libera la Musica”

L’ensemble Accademia Bizantina sarà nel Paese della Grande Muraglia dal 23 al 28 ottobre, tra Shenyang, Qingdao, Shanghai, Hefei e Zhengzhou, con un programma su Haydn e Mozart e uno su Bach e Haydn. Cinque date in Cina (a cui ne seguiranno due in Germania e una in Spagna) fanno da prologo a un fine 2018 intensissimo di Accademia Bizantina anche nel nostro Paese – con concerti e il dramma per musica di Händel “Rinaldo” – e all’apertura in dicembre della terza edizione di “Bagnacavallo Classica – Libera la Musica”, rassegna che Accademia Bizantina organizza al Teatro Goldoni.

E proprio al Goldoni è aperta la campagna abbonamenti, sia per i rinnovi che per i nuovi carnet, da sabato 13 a giovedì 25 ottobre 2018 (festivi esclusi) dalle 10 alle 13.

Il cartellone di “Bagnacavallo Classica” prevede cinque concerti:
il 13 dicembre Accademia Bizantina e la cantante francese Delphine Galou, diretti dal Maestro Ottavio Dantone, con “Agitata”;
il 29 gennaio l’Ensemble La Dafne proporrà un programma titolato “Il compositore ebraico nel barocco italiano”;
il 19 febbraio il Trio Eccentrico (ossia Massimo Ghetti al flauto, Alan Selva al clarinetto e Javier Adrian Gonzalez al fagotto) con “Operisti a salotto”;
il 20 marzo il duo La Gioia Armonica, composto da Margit Übellacker (salterio) e Jünger Banholzer (organo e clavicembalo), impegnati nell’interessante programma “Strumenti perduti: il salterio”;
il 10 aprile chiusura con Tiziano Bagnati, protagonista del concerto dal titolo “Caratteri e visioni: la tiorba sola”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento