Al via “Progetto di valorizzazione della Danza” 2013

Storicamente, all’interno delle varie rassegne che compongono la stagione teatrale del Masini, lo spazio dedicato alla valorizzazione della danza ha avuto un andamento non continuativo

Al via la nuova stagione comunale di danza, con lo spettacolo “Il Paese delle Fantasticherie”, curato da “Faenz’a Danza” di Faenza. La stessa scuola proporrà un secondo spettacolo – “La bella addormentata” – nelle serate successive di sabato 25 e domenica 26 maggio, sempre alle 21.00. Venerdì 31 maggio (ore 20.45), il Masini ospiterà invece lo spettacolo “Alice nel laboratorio delle meraviglie”, a cura di “Laboratorio Danza” di Faenza; seguirà – sabato 1° giugno, con le prove, e domenica 2 giugno, con due spettacoli (alle 15.00 e alle 20.45) – “Concert”, proposto da “Dance Studio” di Faenza.

Lunedì 3 giugno (con le prove), martedì 4 e mercoledì 5 giugno (ore 20.30), è invece la volta dello spettacolo “Acqua”, curato dalla “Asd Le Fronde” di Castel Bolognese. Il “Progetto di valorizzazione della Danza” 2013 del Comune di Faenza si concluderà con lo spettacolo “Specchio delle mie brame”, a cura di “Danza & ...Danza” di Castel Bolognese, in programma domenica 9 (prove), lunedì 10 e martedì 11 giugno (ore 20.45).

Storicamente, all’interno delle varie rassegne che compongono la stagione teatrale del Masini, lo spazio dedicato alla valorizzazione della danza ha avuto un andamento non continuativo. In questi ultimi tempi, al contrario, è cresciuta l’attenzione verso questa arte, con un approccio indubbiamente popolare, ma non privo di significativi elementi di professionalità, grazie alla presenza delle scuole di danza che nei mesi di maggio e giugno hanno allestito al Masini stesso gli annuali saggi finali. Lo svolgimento di tali saggi conclusivi delle scuole di danza dell’area faentina costituisce infatti da diversi anni un importante momento di collaborazione tra scuole e Comune di Faenza, che riconosce agli stessi, oltre alla naturale funzione di sintesi dell’attività didattica, anche un interessante ruolo di contributo allo sviluppo di un percorso culturale e di espressività rivolto alle giovani generazioni.

“Con il progetto elaborato lo scorso anno e confermato per questo 2013 – afferma il vice sindaco e assessore alla cultura Massimo Isola – l’Amministrazione comunale ha saputo aggregare le diverse scuole di danza di Faenza e del territorio, dando forma a una stagione specifica del Masini, che per venti giorni accoglierà centinaia di ragazzi e ragazze, impegnate nel corso dell’anno in un percorso educativo e culturale di particolare significato”.

“Si tratta di un progetto importante – prosegue Isola –, sia sul piano quantitativo, che qualitativo, perché costituisce un vero e proprio programma, caratterizzato, da un lato, da una grande partecipazione di allievi e di pubblico, oltreché da numerosi spettacoli e, dall’altro, da proposte di alto livello, con una struttura qualificata, allestimenti professionali e una grande capacità di aggregazione”. “In definitiva – conclude Isola –, ogni saggio è davvero un saggio, uno spettacolo in se stesso, ma anche un vero e proprio cartellone, che da valore non soltanto alla stagione del Masini, ma a tutta la città, anche per il suo essere una ulteriore opportunità educativa i giovani ed un’occasione formativa per il gusto del pubblico interessato al linguaggio della danza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento