rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Eventi

"Approdi": tanti spettacoli per coinvolgere turisti e località balneari

Spettacoli, concerti e picnic a Lido Adriano con la rassegna "Approdi", che coinvolge compagnie e artisti ravennati

Tra luglio e agosto 2018 Approdi, il progetto estivo di teatro e musica dal vivo con una direzione artistica condivisa tra Associazione Culturale Il lato oscuro della costa e Ravenna Teatro, prevede sei appuntamenti che comprendono teatro ragazzi (dai 3 ai 12 anni) concerti e il debutto della non-scuola estiva. Sede del progetto il Cisim di Lido Adriano.

Ravenna Teatro che da anni organizza rassegne di teatro per ragazzi e vede al suo interno una compagnia di teatro per ragazzi, la Drammatico Vegetale, sente la necessità di iniziare un dialogo sull’infanzia proprio sul territorio di Lido Adriano, come inizio di un percorso più ampio e articolato che possa coinvolgere non solo le famiglie della piccola località di mare, bensì proprio i turisti che, numerosissimi, ogni anno la vivono e popolano.

Un’offerta culturale per turisti che preveda anche attività differenti da quelle proposte dalle strutture che li ospitano, che possano quindi portare alla scoperta di luoghi altri e nuovi stimoli. Lido Adriano durante il periodo estivo è una delle località più popolose della provincia di Ravenna, vi sono infatti turisti, in particolare famiglie, a breve e lungo termine che scelgono la località come luogo di ferie.

Non mancheranno momenti conviviali come i picnic sul prato, a termine di ogni spettacolo, il pubblico è infatti invitato a portare con sé un cestino per cenare in giardino a termine di ogni appuntamento, in giardino ci saranno anche giochi per i più piccoli, messi a disposizione da “Il sogno del bambino” di Ravenna.  

Le compagnie teatrali coinvolte saranno tutte di Ravenna, la scelta della direzione artistica è quella di promuovere il lavoro di queste in un panorama più ampio che prevede sia un pubblico locale sia turisti.

Si alterneranno sul palcoscenico: Ker Théâtre Mandiaye Ndiaye, Drammatico Vegetale, Teatro Del Drago, Iacopo Gardelli e Lorenzo Carpinelli e la non-scuola del Teatro delle Albe.

La prima giornata della rassegna, giovedì 12 luglio, ha un doppio appuntamento. Alle 19.30 un giovanissimo gruppo ravennate con monologo di Iacopo Gardelli e Elia Tazzari, “L'ultimo primitivo - Vita orfica di Dino Campana in due atti”. La data è il 1914 e Dino Campana stampa a Marradi il suo primo e ultimo libro, i Canti Orfici. Quattro anni più tardi, viene internato nel manicomio di Castel Pulci. Nello spazio di una tempesta si chiude la vita del più singolare poeta italiano del Novecento. Deriso e frainteso, dimenticato e idolatrato, rubricato sotto l'etichetta di comodo di “Rimbaud italiano”, Dino Campana sfugge ad ogni classificazione, avvolto nelle nebbie del mito; in questo spettacolo lo spettro dell' ultimo primitivo si racconta, mescolando lettere, poesie e prose originali. Interpretato da Lorenzo Carpinelli, unico attore sul palco, prenderà vita il più provinciale e allo stesso tempo il più universale dei poeti italiani contemporanei.
Lo spettacolo è per un pubblico dai 12 anni in su.

A seguire, dopo il pic nic sul prato, alle 21.15 il concerto in acustico di Egle Sommacal.
Conosciuto ai più come il chitarrista dei Massimo Volume, uno dei gruppi più rappresentativi e osannati dell’underground musicale italiano degli ultimi vent’anni. Chitarrista e compositore di grande talento, artista dal carattere introverso ma capace di intrigare e catturare il suo pubblico donandogli la propria anima. Al CISIM di Lido Adriano, durante il crepuscolo, Egle Sommacal si esibirà con un live interamente strumentale e suonato con la sola chitarra acustica.

Ingresso unico 3 euro comprensivo di tessera ENTES 2017/2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Approdi": tanti spettacoli per coinvolgere turisti e località balneari

RavennaToday è in caricamento