Quaranta artisti, spettacoli e la fantasia di Fellini per il Festival delle Arti

  • Dove
    Piazzale dei salinari
    Indirizzo non disponibile
    Cervia
  • Quando
    Dal 28/08/2020 al 30/08/2020
    dalle 21
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

“Federico Fellini, un realistico visionario” è il tema scelto per la 19^ edizione del Festival delle Arti di Cervia che torna dal 28 al 30 agosto 2020 in Darsena e trasforma il Porto canale della città in un grande atelier a cielo aperto. 

“La fantasia e il sogno ci traghettano in una realtà possibile” diventa così il tema proposto ai 40 artisti convocati che creeranno durante le tre serate pittura, scultura, mosaico e ceramica, le cui opere saranno oggetto di una mostra nei Magazzini del sale di Cervia a ottobre.

La “tre giorni” dedicata alle arti visive torna così a vivere sul Porto Canale di Cervia dando spazio (28-29 30- agosto, dalle ore 21 alle 23.30) ai diversi talenti artistici, nella bellissima cornice del Piazzale dei salinari.

La manifestazione crea sullo specchio d’acqua del Magazzino del Sale Darsena una magica atmosfera resa fiabesca dalla cornice e dall’attività artistica dei creativi al lavoro. Una location suggestiva che per l’occasione viene letteralmente occupata in ogni angolo. Grazie alla semplicità della formula che vede gli artisti creare “in diretta”, all’entusiasmo di chi assiste, il Festival delle arti è diventato per turisti e residenti, una delle feste popolari più attese che quest’anno in seguito alle restrizioni sanitarie è slittata a fine stagione.

Per i più piccoli sono allestiti i consueti laboratori: s’impara la pittura con Luciano Medri e Mariotti Mara, le tecniche dell’incisione attraverso la realizzazione di multipli d’autore con Fabrizio Paolucci, si può costruire un fiore con Elena Butmalai, s’impara l’arte del mosaico con Cinzia Montanari Paola Maltoni, mentre il laboratorio di origami a tema è svolto da Gregorio Prada Castillo. I laboratori sono organizzati secondo le normative in attuazione Covid-19. Le postazioni sono contrassegnate sul tavolo in modo di avere la giusta distanza ed evitare l’assembramento. Il percorso d’ingresso all’evento è differenziato dall’uscita.

Tra gli artisti presenti: Albani Daniela, Alboni Paola, Amicucci Margherita, Ancarani Paolo, Balducci Irene, Baroncioni Serena, Belletti Marcella, Borgia Liliana, Budini Patrizia, Butmalai Elena, Calcinari Ansidei Eliseo, Cardinale Silvana, Casabianca Barbara, Casadei Mauro, Catitti Sergio, Cimatti Cristian, Dallara Roberta, Ferri Fausto, Francesca Forlazzini, Grassia Davide, Lombardi Gabriele, Maltoni Paola, Marchetti Massimo, Margotti Mascia, Mariotti Mara, Medri Luciano, Menò Marie, Paola Montanari, Luciana Mussoni; Panetta Francesco, Pavolucci Fabrizio, Placci Paolo, Prada Castillo Gregorio, Quadrelli Liliana, Randi Elisabetta, Ravaioli Fabia, Riviezzo Elvira, Romano Lara, Rondinini Lura, Tirrò Francesca, Tassinari Paola, Tosi Yuri, Valenti Sara.

Il Festival delle arti propone un ricco programma di appuntamenti ogni sera. Si parte venerdì 28 agosto alle 21.00 con il concerto di “Cane Saggio” e più precisamente il cantautore Moreno Naldoni alla chitarra e voce e Marco Carone armoniche. Il Cane Saggio è un gruppo acustico nato in provincia di Ravenna nell'estate del 2016 con l’intento di cercare una voce e dei mezzi espressivi  atti a riportare in vita una tradizione musicale ormai lontana dai modi attuali di fare  musica. Tutti i brani sono stati scritti, cantati e suonati da Moreno Naldoni.

Sabato 29 agosto alle ore 21.30 sarà la volta il gruppo Jean Fabry con “Cercalo: musica immaginaria alla caccia del fantastico quotidiano”. Il gruppo musicale Jean Fabry, in attività dagli anni novanta, è formato da tre non-musicisti uniti dalla passione per il collezionismo di dischi: Antonio Baruzzi, voce e chitarra, Davide “Marlo" Bassi, voce e strumenti di recupero, Paolo Pappi alle tastiere.

Domenica 30 agosto alle ore 21.00 sale sul palcoscenico del Festival delle arti il quartetto “Terreni Kappa”. Dopo l'album d'esordio "Ripples in the Lagoon", il chitarrista Luca Crispino, il sassofonista Francesco Caliari, il bassista Fabio Basile e il batterista Luca Pighi presentano la loro nuova avventura discografica, una serie di brani originali inediti in lingua jazzistico.

Ogni sera inoltre il Collettivo artistico Ossigeno Rosso realizzerà una performance ispirata a Federico Fellini dal titolo: “AMSOSCORD Tutto di immagina”. Il collettivo nasce dall’incontro di Fabrizio Pavolucci, Elena Butmalai, Fausto Ferri, Eliseo Calcinari Ansidei e Gregorio Prada Castillo, artisti accomunati dalla reciproca attenzione verso temi sociali come l’immigrazione, la violenza di genere, i genocidi, la libertà d’espressione. Nella performance che portano al Festival delle Arti cercheranno di coinvolgere le organizzatrici del festival, gli artisti/e partecipanti e il pubblico presente. L’opera si svilupperà nelle date da concordare con l’organizzazione. Saranno usati gessetti e colore solubile bianco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Kate Moss, Naomi Campbell, Rihanna e Ravenna: al Mar i grandi scatti di Paolo Roversi

    • dal 10 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Prosegue la mostra "Tesori ritrovati. Il banchetto da Bisanzio a Ravenna"

    • dal 12 giugno al 20 dicembre 2020
    • Museo Classis Ravenna - Classe
  • Fusignano: al Museo “San Rocco” la mostra pittorica “Vizio di forma”

    • Gratis
    • dal 4 settembre al 29 novembre 2020
    • Museo civico San Rocco
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento