Mercoledì, 19 Maggio 2021
Eventi

Bagnacavallo Festival: musica, marionette e grandi artisti

Nove appuntamenti nel mese di agosto fra concerti, narrazioni e spettacoli per famiglie. Tra i protagonisti Enrico Farnedi, Accademia del Ricercare e Lame da Barba

Un territorio, le persone che lo abitano o lo vivono, la cultura: sono gli ingredienti del Bagnacavallo Festival, dedicato alla città che ne porta il nome e realizzato grazie a un gruppo di volontari dell’associazione culturale Controsenso, al sostegno economico di enti e associazioni, di aziende e con il supporto del Comune.
Giunto all’ottava edizione, il festival propone dall’1 al 29 agosto nove appuntamenti fra concerti, narrazioni e spettacoli per famiglie ospitati in luoghi pubblici e privati di Bagnacavallo e delle frazioni.

Si inizia giovedì 1 agosto, alle 21, nel giardino di casa Cortesi, in via Farini 9, con due spettacoli in una sola sera, accomunati dalla voglia di provare come la musica possa aiutarci ad affrontare i periodi difficili della storia: Il primo Secondo con Denis Campitelli e Andrea Branchetti e Make Me a Pallet on Your Floor: canzoni della Grande Depressione, con Enrico Farnedi e Marco Bovi.

Venerdì 2 agosto si prosegue in piazzetta del Carmine, alle 21, con il primo dei due appuntamenti pensati per i più piccoli. La Compagnia Marionette presenterà Cose da lupi, spettacolo di teatro d’oggetti con Riccardo Canestrari, in collaborazione con Burattini e Figure 2019, Teatro del Drago.

Lunedì 5 agosto, alle 21.30, ci si sposterà al Giardino dei Semplici per Anima Mundi, concerto del polistrumentista, compositore e pioniere dell’arpa celtica in Italia, Vincenzo Zitello.

Poi è la volta della chiesa del Suffragio martedì 6 agosto, alle 21, per Musica sacra al tempo di Leonardo. L’Accademia del Ricercare, diretta da Pietro Busca, presenterà musiche di Franchino Gaffurio. La serata è in collaborazione con I luoghi dello spirito e del tempo 2019, a cura di Collegium Musicum Classense.

Ci si sposta a Villanova giovedì 8 agosto, alle 21.30, dove nel giardino di casa Brunetti-Morigi, invia Petrarca 30, si tiene il concerto Gajè Gipsy Swing, con Francesco Giacalone, Alessandro De Lorenzi e Francesco Cervellati.

Martedì 20 agosto, alle 21, si torna in piazzetta del Carmine per il secondo appuntamento per famiglie assieme alla Compagnia Nasinsù che presenterà Crepi l’avarizia, spettacolo di burattini di e con Sandra Pagliarani, sempre in collaborazione con Burattini e Figure 2019.

Il giardino della Signora Maria in via Baccano 5 ospita giovedì 22 agosto alle 21.30 Le Croque Madame trio: Sabrina Mungari, Ilaria Petrantuono e Debora Bettoli, mentre il giardino di casa Minguzzi di via Matteotti 28 è la cornice, martedì 27 agosto alle 21.30, per il concerto delle Lame da Barba (Francesco Paolino, Alessandro Predasso, Stefania Megale, Alberto Mammollino, Giuseppe Dimonte).

A chiudere il Bagnacavallo Festival giovedì 29 agosto alle 21.30 è il tradizionale appuntamento in piazza della Libertà, che quest’anno vedrà protagonisti Federico Sirianni e Max Manfredi in Caro Faber. 

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è a offerta libera.
L’immagine del festival è di Anna Lisa Quarneti, in arte Piki.
In caso di maltempo gli spettacoli all’aperto si terranno in altri luoghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnacavallo Festival: musica, marionette e grandi artisti

RavennaToday è in caricamento