“Bovo-Guerra Day”, omaggio ai due grandi del volley ravennate

Un omaggio dovuto dalla città di Ravenna al ricordo di due personaggi che hanno scritto grandi pagine della pallavolo nazionale ed internazionale, con la speranza di piantare un seme per il futuro di questo sport attraverso il coinvolgimento delle nuove generazioni. Gli sportivi e i ravennati potranno celebrare Sergio Guerra e Vigor Bovolenta al Pala De Andrè per l’intera giornata di martedì 26 settembre e ricordarli insieme in un grande evento, denominato “#sediciguerra”, organizzato dal comitato Fipav provinciale di Ravenna e dall’associazione Onlus “Noi non ci lasceremo mai” in collaborazione col Comune di Ravenna.

La giornata, battezzata anche “Bovo-Guerra Day”, si preannuncia entusiasmante, coinvolgente, ma anche commovente, e si fonderà su tre momenti salienti.
La mattinata sarà dedicata alla pallavolo scolastica, coi ragazzi e le ragazze degli Istituti secondari di primo grado del territorio provinciale che, organizzati dall’Ufficio Scolastico Provinciale e dalla commissione scuola della Federazione Pallavolo, si impegneranno in un appassionante torneo 3x3 misto che si svilupperà sui campi allestiti al Pala De Andrè dove Sergio Guerra con l’Olimpia Teodora Imperatrice e Vigor Bovolenta col Messaggero dei sogni raccolsero tanti successi e dimostrarono la loro passione e professionalità. 

Nel corso della mattinata verranno presentati il progetto di educazione alimentare “Benesserci”, volto a dare ai giovani d’oggi una maggiore conoscenza del rapporto tra sport e sana alimentazione, ed il progetto “Pallavolo tra i banchi”, teso a dare strumenti educativi motori, sportivi e di pallavolo ai giovani del nuovo Millennio di tutta la provincia.

Nel pomeriggio si svolgerà una mega-partita, della durata di circa tre ore senza interruzioni, tra due squadre miste formate dagli atleti dei settori giovanili delle società affiliate alla Fipav provinciale.

In serata verrà poi assegnato il primo “Trofeo Sergio Guerra” alla squadra che vincerà l’incontro tra l’Olimpia Teodora Ravenna, neopromossa in A2 femminile, al cui nome è legata gran parte della storia di Sergio Guerra come allenatore arrivato ad essere Campione d’Europa e guida dell’Imperatrice, ed il sestetto di una città cui è legata l’epopea di quell’Olimpia Teodora, ossia Perugia, oggi Bartoccini Gioiellerie e ieri Sirio, finalista sconfitta nel 1991 dall’ultima Teodora scudettata (per l’undicesima volta consecutiva).
A fare da cornice alla serata saranno sicuramente molte le ex giocatrici, gli allenatori, i giornalisti e gli addetti ai lavori che hanno conosciuto, lavorato e giocato con Guerra ed anche con “Bovo”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sport, potrebbe interessarti

  • Scatta la quarantesima edizione della corsa "Sulle ali di Baracca"

    • 24 novembre 2019
    • ritrovo al Centro Sociale il Tondo
  • Costumi "mostruosi" sul Lamone per la Corsa dla Piligrèna

    • solo domani
    • 16 novembre 2019
    • ritrovo presso l’etnoparco Villanova delle Capanne

I più visti

  • La notte di Patti Smith: la Sacerdotessa del Rock all'Alighieri

    • 4 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Una serata con Manuel Agnelli: il frontman degli Afterhours in concerto all'Alighieri

    • 26 novembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Niccolò Fabi torna in tour e parte da Ravenna

    • 1 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento