L'intitolazione del Centro Visite a Marcello Aliprandi. Cervia celebra il suo regista

Il 6 aprile viene intitolato il Centro visite saline a Marcello Aliprandi, il regista italiano particolarmente legato a Cervia.

Il programma parte alle ore 16.00 al  Ristorante “Dama delle Saline” via Madonna della Neve 15, con un incontro “Marcello Aliprandi e Cervia” in cui gli amici di Marcello, gli attori che hanno lavorato con lui e chi l’ha conosciuto rievocano la figura del regista. A seguire “In salina con gli aquiloni”, passeggiata dal ristorante al Centro Visite, lungo il Sentiero delle tamerici. Alle ore 18.00 al Centro Viste Saline di Cervia via Bova 61 l’intitolazione del Centro Visite al regista Marcello Aliprandi e lo scoprimento della targa posta in suo onore.

Questo il testo inciso nella targa: “Centro Visite ‘Marcello Aliprandi’ (Roma, 2 gennaio 1934 – Roma, 26 agosto 1997).Regista italiano. Per il suo profondo amore e legame con la nostra città che ha immortalato in molti suoi film. Cervia  ricorda e ricambia con grande affetto e riconoscenza”.

L’ingresso è libero, aperto a tutti e la cittadinanza è invitata.

Inoltre sotto il portico del Comune sono state affisse delle gigantografie di foto che ricordano Marcello Aliprandi e le scene di alcuni suoi film girati a Cervia.

Marcello Aliprandi (1934-1997) nato a Roma fu amico di Cervia per tutta la vita. Il suo profondo legame con la città del sale si deve al nonno paterno, l’ingegner Vittorio Emanuele Aliprandi, che nei primi anni del Novecento fu direttore delle saline di Cervia e sposò la cervese Clodovea Panzavolta. Fin da bambino Marcello trascorre lunghi periodi nella casa dei nonni e in quegli anni nascono amicizie indissolubili con molti coetanei cervesi. Nel 1972 si sposa con la bolognese Grazia Zanotti Cavazzoni, anche lei di ceppo cervese e legatissima alla città. Hanno avuto tre figli, due dei quali si occupano di spettacolo. Il regista ha immortalato Cervia sia in bellissimi documentari girati nei primi anni Sessanta, sia in molti suoi film, come “La ragazza di latta”, del 1970, che segna il suo esordio alla regia. Il film, interpretato da Sidney Rome e Roberto Antonelli, è stato girato in location suggestive come il Teatro, la Darsena, le Terme, le saline, il Grand Hotel, la Colonia Varese, la pineta. Molti i cervesi che hanno partecipato al film come attori, comparse, ma anche finanziatori. Dopo una lunga carriera per il teatro, il cinema e la Tv, durante la quale ha lavorato con grandi attori, Aliprandi torna come regista a Cervia nel 1988, quando gira la miniserie “Quando ancora non c’erano i Beatles”, con, tra gli altri, Ida Di Benedetto, Anita Ekberg e Lucrezia Lante della Rovere. Il destino ha voluto che il suo ultimo film, “Soldato Ignoto”, sia stato girato in Romagna. Marcello, per sua precisa volontà, riposa nel cimitero di Cervia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Mafiavirus, la tragica vicenda di Peppino Impastato raccontata da suo fratello Giovanni

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • online
  • Conflitti genitori-figli e separazioni, un confronto con gli esperti

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento