Si cercano attori per "Il Drago di Romagna", la storia del Mah Jong romagnolo

Si cercano attori a Ravenna. La città dei mosaici infatti sarà set del film documentario Il Drago di Romagna, diretto dal ravennate d’adozione Gerardo Lamattina. Le riprese in città inizieranno ad aprile, dopo aver concluso i casting per la protagonista e i co-protagonisti italiani e cinesi, che si terranno presso Palazzo Rasponi domenica 24 febbraio.

Il casting si tiene dalle 12.30 alle 19.30. Si cercano: donne romagnole fra i 50 e i 70 anni, uomini romagnoli fra i 60 e i 70 anni, giovane uomo tra i 27 e i 35 anni (in stile giacca di pelle e motocicletta), ragazzi italiani e cinesi fra i 10 e i 15 anni.

Il film che ripercorre la singolare diffusione del gioco del Mah Jong, in Romagna diventato per tutti “E magiò”, vede l’alternarsi di parti di finzione a quelle di documentario e ha già ottenuto il sostegno della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Comune di Ravenna; è prodotto dalla bolognese POPCult, casa di produzione indipendente specializzata nel documentario a cui si è aggiunta come co-produttore la società di
comunicazione cinese Micromedia Communication Italy che si occuperà dei sottotitoli in cinese e della distribuzione del film in Cina e sulla piattaforma Weishi Italy (www.italiaws.com).

Il Drago di Romagna: nel film la Luvisa, donna romagnola di spirito e giocatrice di Mah Jong, ripercorrerà la storia del gioco, come è arrivato in Italia e come si è diffuso, scoprendo il ruolo centrale che Ravenna ha avuto per la diffusione del gioco in tutta Italia, assistita dal nipote italiano un po’ scettico e dall’amico cinese del nipote, che imparerà qualcosa di più sulla storia e sulla tradizione del suo paese d’origine.
A Ravenna infatti il gioco ha avuto la maggior popolarità che nel resto d’Italia, grazie anche ad alcuni produttori locali come Valvassori, noto marchio a livello internazionale che sarà anche lui protagonista del film per la componente documentaristica.
Ravenna proiettata verso il Mondo e verso la Cina. Sì, perchè il Magiò ha origini cinesi e la protagonista del film entrerà in contatto con la comunità cinese di Ravenna per scoprire le leggende e i segreti del gioco, si appassionerà tanto da voler addirittura partire per il paese del sol levante.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Bugo arriva in concerto a Ravenna

    • 24 aprile 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero
  • L'Archivio storico apre la mostra '1945: finalmente liberi!' sui social

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 16 marzo al 9 aprile 2020
    • Archivio storico
  • “Gente di Mare”, un racconto fotografico sulla vita dei marinai e sulle imbarcazioni

    • dal 7 marzo al 13 aprile 2020
    • MUSA, museo del sale di Cervia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento