"Bagnacavallo al cinema": i film in programma

La nuova settimana di programmazione della trentunesima edizione di Bagnacavallo al cinema avrà inizio venerdì con l'ultima grande produzione del regista inglese Kenneth Branagh e proseguirà con alcune delle più interessanti pellicole italiane della stagione e i primi incontri con gli autori della rassegna Accadde Domani. Sullo schermo del Cineparco delle Cappuccine andrà in scena venerdì e sabato la favola per eccellenza: Cenerentola, reinventata al cinema dopo 65 anni dal pluripremiato Kenneth Branagh, che senza stravolgere l'intreccio classico della fiaba si rifà meno al mondo educorato di Perrault e più a quello fantastico dei Fratelli Grimm.

Domenica e lunedì si farà spazio alla commedia italiana Scusate se esisto! di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi e Raoul Bova alle prese con l'avventurosa ricerca di un posto di lavoro per il quale si è disposti a scelte folli. Martedì si tornerà temporaneamente in Gran Bretagna per il film di Mike Leigh dedicato a uno dei più grandi pittori inglesi, Turner, per poi fare ritorno in Italia con una serie di tre film fra commedia e dramma. Mercoledì è in programma Soldato semplice, diretto e interpretato da Paolo Cevoli che sarà in arena al termine della proiezione per parlare con il pubblico della sua commedia dedicata alla prima guerra mondiale, nell'ambito della rassegna Accadde Domani realizzata in collaborazione con la Fice Emilia-Romagna.

Bagnacavallo al cinema prenderà invece toni decisamente più cupi giovedì con il film Anime Nere di Francesco Munzi, ispirato alla tragedia calabrese narrata nel romanzo omonimo di Gioacchino Criaco edito nel 2008 da Rubettino. Munzi porta gli spettatori nel cuore della Calabria e della sua cultura ancestrale in odore di 'ndrangheta e lo fa con lo sguardo aperto di chi è consapevole del rischio di rappresentare luoghi, storie, personaggi quasi mai raccontati prima. Venerdì il cerchio si chiuderà con un altro incontro con l'autore, Edoardo Leo, regista di Noi e la Giulia. Sempre al termine della proiezione, Leo sarà fra gli spettatori per raccontare la sua rocambolesca commedia sulla “generazione del Piano B”, quella della vittime della crisi disposte a tutto per cambiare vita.

La rassegna estiva bagnacavallese è curata dal Cinecircolo Fuoriquadro per il Comune di Bagnacavallo e proseguirà fino al 31 agosto. Le proiezioni iniziano alle 21.30 e hanno un costo di 6 euro (intero) e 5 euro (ridotto under 18 e soci libreria Alfabeta di Lugo). Partecipando agli incontri di martedì del Bibliocaffè presso il chiostro delle Cappuccine si avrà diritto a un ingresso ridotto per la serata del mercoledì. Per la comodità degli spettatori saranno distribuiti cuscini all’ingresso del cinema. Il cineparco delle Cappuccine è in via Berti 6.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Cervia appuntamento con il 40esimo "Festival dell'Aquilone": un mese di iniziative

    • Gratis
    • dal 3 settembre al 4 ottobre 2020
    • spiaggia libera di Cervia
  • Mei 2020: i live di Piero Pelù, Tosca, Ernia, Omar Pedrini e l'omaggio a Titta

    • Gratis
    • dal 2 al 4 ottobre 2020
    • sedi varie - vedi programma
  • Antiquariato, benessere e affari privati, weekend di appuntamenti alla Fiera di Faenza

    • dal 13 al 27 settembre 2020
    • Fiera di Faenza
  • “Dante e la scienza”, la mostra del liceo classico dedicata al Sommo Poeta

    • Gratis
    • dal 17 settembre al 3 ottobre 2020
    • Liceo Classico Dante Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RavennaToday è in caricamento