rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Eventi

Comico all’Alighieri: Debora Villa, Gabriele Cirilli, Alessandro Bergonzoni, Vito e Maria Pia Timo

La rassegna di teatro comico promette risate: quattro appuntamenti in programma tra amori e Artusi, con sagacia e irresistibile ironia

Il Comune di Ravenna e Accademia Perduta/Romagna Teatri organizzano e presentano, nell’ambito della Stagione Teatrale 2018/2019 dell’Alighieri, l’attesa e amatissima rassegna di Teatro Comico.

“Ravenna - dichiara l’assessora alla Cultura Elsa Signorino - è città di teatro. La sesta arte è parte integrante dell’identità e dell’offerta culturale della nostra città. Con quella della stagione di teatro comico chiudiamo con soddisfazione le presentazioni dei calendari di appuntamenti per la stagione 2018/2019 per quanto concerne la prosa. Un ricco carnet di spettacoli che concilia gusti e inclinazioni di un pubblico attento e variegato come quello ravennate che dimostra di apprezzare sia le rappresentazioni teatrali tradizionalmente intese sia quelle di natura più ‘leggera’ e sperimentale.”

Quattro gli appuntamenti previsti, che porteranno sul palcoscenico ravennate alcuni indiscussi protagonisti della comicità nazionale, pronti a divertire il pubblico con il loro “graffio”, la loro sagacia, la loro irresistibile ironia. Ad alzare il sipario sulla rassegna saranno Vito e Maria Pia Timo, affiatatissima coppia artistica, con lo spettacolo L’Artusi, bollito d’amore. Seguiranno: Debora Villa, prima interprete femminile dello spettacolo tratto dal best seller di John Gray Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere; Gabriele Cirilli con Mi piace e Alessandro Bergonzoni con Trascendi e sali.
Artisti con linguaggi e cifre stilistiche molto diversi ma allineati dal raro talento di esprimere una comicità sempre raffinata, pungente, a volte “lunare” e mai superficiale. 

GLI SPETTACOLI

La nuova Stagione di Teatro Comico dell’Alighieri sarà inaugurata mercoledì 29 gennaio da Vito e Maria Pia Timo, protagonisti di L’Artusi, bollito d’amore, uno spettacolo di Roberto Pozzi diretto da Alessandro Benvenuti. Siamo a Firenze, sul finire dell’800, nella grande cucina di un romagnolo illustre in cui odori di soffritto, inchiostro e lumi a olio si diffondono nell’aria. Aneddoti, segreti, ingredienti e ricette sono racchiusi in un quaderno destinato a diventare uno dei libri più venduti al mondo, “la Bibbia” di ogni mamma italiana, La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene. Ma l’Artusi, come lo si chiama in famiglia, chi l’ha scritto? Tra ricostruzione storica e fantasia, amori e gelosie, in scena una commedia esilarante sulla nascita del libro che ha unito il gusto, la lingua e gli animi di un’intera nazione. 

Seguirà Debora Villa, prima interprete femminile a cimentarsi con il best seller di John Gray Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere. Il testo si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Debora Villa condurrà per mano il pubblico alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi. Per la prima volta quindi, sarà una rappresentante di Venere a ricordarci, con la sua comicità travolgente e irriverente, raffinata e spiazzante, quali sono le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane (martedì 12 febbraio).

Gabriele Cirilli presenterà poi Mi piace. Viviamo tutti per un Like. La nostra vita è un continuo avere e dare un giudizio, sin dalla mattina quando ci alziamo e ci guardiamo allo specchio oppure quando scegliamo un vestito, gli amici da frequentare, quando ordiniamo al ristorante o quando scegliamo di andare in vacanza, i programmi tv da guardare, il film al cinema da vedere, il politico da votare, la musica da ascoltare o i libri da leggere, la dieta da fare, la squadra di calcio da tifare, le persone da seguire sui social. Riderne è fondamentale perché la risata è contagiosa, è una medicina, un rimedio contro tutto il nero che ci opprime (martedì 19 marzo).

Gli appuntamenti della rassegna si chiuderanno con Alessandro Bergonzoni e il suo nuovo spettacolo Trascendi e sali, uno spettacolo dove il disvelamento segue e anticipa la sparizione, dove la comicità non segue obbligatoriamente un ritmo costante e dove a volte le radici artistiche vengono mostrate per essere subito sotterrate di nuovo. Trascendi e sali come vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere. Il comico si interroga per confessare e chiedere; tornare a indicare quello che “sicuramente forse” lui vede prima degli altri (giovedì 9 maggio).

Inizio rappresentazioni alle ore 21.

ABBONAMENTI
Platea e palchi 90 euro, ridotto 82 euro
Galleria e IV Ordine 74 euro, ridotto 66 euro
Loggione 44 euro
 
BIGLIETTI
Platea e palchi 24 euro, ridotto 22 euro
Galleria e IV Ordine 20 euro, ridotto 18 euro
Loggione 12 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comico all’Alighieri: Debora Villa, Gabriele Cirilli, Alessandro Bergonzoni, Vito e Maria Pia Timo

RavennaToday è in caricamento