rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Eventi Brisighella

Detenuti poeti: conferito il premio "Parole liberate" all'Infinito di Brisighella

L'iniziativa è nata nel febbraio del 2014 da un'idea dell'autore Duccio Parodi, sviluppata con Michele De Lucia (giornalista e scrittore) e Riccardo Monopoli (attore)

Si è svolta sabato sera all'Infinito - Officina creativa di Brisighella, la manifestazione di assegnazione del premio "Parole liberate: oltre il muro del carcere", un premio per poeti della canzone riservato alle persone detenute nelle carceri italiane. L'iniziativa è nata nel febbraio del 2014 da un'idea dell'autore Duccio Parodi, sviluppata con Michele De Lucia (giornalista e scrittore) e Riccardo Monopoli (attore). L'idea originale di "Parole liberate" è quella - mai tentata prima in Italia - di chiedere ai detenuti non semplicemente di "scrivere una poesia", ma di divenire co-autori di una canzone: il bando prevede, infatti, che la lirica vincitrice sia affidata a un "big" della musica italiana, perché la trasformi in Canzone. Quest'anno tocca a Virginio Simonelli, nuova stella della musica pop italiana, già vincitore del programma di Canale 5 "Amici di Maria de Filippi" nel 2011. L'edizione 2015/2016 è stata vinta da Giuseppe Catalano, detenuto presso il carcere di Opera (Mi).

Erano presenti all'appuntamento, oltre ai 3 fondatori: Enrico Maria Papes storico esponente de "I Giganti" che ha interpretato alcuni brani dallo spettacolo "…se fossi Fabrizio…" accompagnato dal noto pianista Pape Gurioli; Michele Cucuzza, giornalista e conduttore televisivo, Zhang Changxiao, giovane manager cinese esportatore della cultura musicale italiana in Cina, Zhang Chu il più apprezzato cantautore cinese, gli attori Monica Vergassola e Marco Sani, Marta Palazzi attivista per i diritti civili. La terza edizione (2016/2017) sarà dedicata alla memoria di Marco Pannella. Durante la serata gli organizzatori del premio "Parole liberate" hanno a più riprese sottolineato lo scopo primario del concorso, di contribuire attraverso la combinazione tra musica e parole, l'informazione e la sensibilizzazione verso l'opinione pubblica sulle condizioni delle carceri in Italia, e sui problemi che incontrano le persone detenute una volta scontata la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti poeti: conferito il premio "Parole liberate" all'Infinito di Brisighella

RavennaToday è in caricamento