Lugo, a Caffè Letterario la storia "quasi vera" del milite ignoto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Emilio Franzina è professore ordinario di Storia Contemporanea presso L'Università degli Studi di Verona. Presidente dell'Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea, ha lavorato e lavora molto anche all'estero (in Spagna, Argentina, Brasile, USA) come docente e visiting professor.

Franzina, storico per mestiere e narratore per passione, riempie le pagine del romanzo che presenta domani in città di storia e letteratura attingendo dai documenti del periodo 1914-18; ricostruisce la biografia di un soldato morto nella Grande Guerra e mai identificato che lo stesso autore presume si trattasse di un italo- brasiliano. "La storia (quasi vera) del Milite Ignoto" viene presentata con l'introduzione di Paolo Cavassini, venerdì 4 marzo alle ore 21, all'Ala D'Oro di Lugo. Il suo è un racconto a metà strada tra storia e letteratura. Attingendo da una miriade di documenti narra circostanze, ambienti ed episodi conosciuti da una generazione di italiani al fronte. E nel mese di maggio questa storia avrà un seguito e verrà pubblicata in lingua portoghese e presentata a San Paulo del Brasile.

I più letti
Torna su
RavennaToday è in caricamento