Votiamo i ravennati The Doormen, candidati al concerto del Primo Maggio

Selezionati fra un migliaio di band, ora c'è tempo fino al 4 aprile per votarli con il proprio profilo facebook: i "like" saranno decisivi per poterli vedere sul palco di Roma. E noi li abbiamo incontrati per una birra e due chiacchiere.

La storia dei The Doormen (rock new wave) potrebbe sembrare simile a quella di altre band emergenti, ma quello che forse li rende unici è che, oltre a suonare bene, sono davvero conosciuti da tutti. Sicuramente perchè hanno una corposa formazione alle spalle, ma molto si deve anche al cantante, Vins Baruzzi, con una lunga storia musicale e allo stile di Luca Malatesta - look, camminata, eloquio - una di quelle cose che te lo fa riconoscere a prima vista, magari già alla fine di una strada. Lo intravvedi mentre fai i conti con i sanpietrini del centro e pensi, senza il rischio di sbagliare: "Ecco Luca Johnny Mala che arriva".

Bene, questi ragazzi (Vins Baruzzi voce e chitarra, Luca Malatesta chitarra, Tommaso Ciuoffo al basso e la batteria di Andrea Allodoli), oltre ad aver circuitato in importanti contesti nazionali, nonostante la scelta non facile di cantare in inglese nel panorama nostrano che privilegia le canzoni in madrelingua, ora sono stati selezionati tra migliaia di altre band e, per entrare nella rosa degli otto finalisti da cui verranno scelti i tre che si aggiudicheranno il palco, hanno bisogno dei nostri voti su facebook.

Votare è molto semplice e veloce: basta entrare in questo link col proprio profilo facebook aperto e cliccare "mi piace" nel riquadro fucsia in alto a destra, dove potete vedere anche il numero dei voti (sono già oltre 500).

Ma com'è cominciata quest'ultima avventura?
Malatesta:
"Ho inviato l'ultimo video ("Kill me right now", visibile allo stesso link per la votazione su facebook, n.d.r.) senza crederci troppo, perchè il palco del Primo Maggio è dedicato a un genere diverso dal nostro... Più tipo Bandabardò o Modena City Ramblers. Nonostante il lavoro fosse molto bello - l'hanno realizzato Andrea Fiumana, Thomas Pilani e Luca Baciocchi all'Hotel De Milan di Salsomaggiore, un albergo 5 stelle oggi in stato d'abbandono, dopo la crisi, ma una volta meta dei vip - non pensavo ci avrebbero chiamato e me ne sono quasi dimenticato. Invece siamo rientrati tra gli 80 gruppi che potrebbero suonare e il 35 percento del peso nella scelta dipende proprio da quanti 'like' raccoglieremo su facebook. E questa manifestazione potrebbe aiutarci ad avvicinare il mainstream".

Nell'ultimo anno avete cambiato formazione: ci raccontate quale direzione avete intrapreso?
Vins:
"Sono entrate due grandi personalità con una formazione approfondita e diversa dalla nostra: Andrea Allodoli che suona anche con i Void of Sleep (genere stoner) e Tommaso Ciuoffo. Anche loro compongono e, come nelle migliori storie d'amore, ci siamo ritrovati negli aspetti in comune e arricchiti di nuove influenze per gli aspetti che invece ci differenziano".

Ci raccontate qualcosa di divertente su di voi?
Malatesta:
"Siamo due ossessivi: io sono fissato e devo fare tutto esattamente come ce l'ho in testa".

Vins:
"Io devo finire sempre le scale con la gamba destra e pur di riuscirci a volte faccio dei salti assurdi per cambiare gamba.
Una cosa divertente delle nostre prove, che si svolgono nella mia ex camera di bambino, è mio babbo nella stanza accanto che ascolta la tv a tutto volume e, siccome Tommaso arriva sempre per ultimo perchè è di fuori, quando ci troviamo urla sempre: "Al da vnì nec l'etar?"

La band ravennate partecipa anche alla rassegna Around the Rock, all'Almagià, venerdì 25 aprile.

The Doormen nascono nel 2009 a Ravenna.
Nel Novembre dello stesso anno pubblicano un Ep che va esaurito in pochi mesi. Il primo album omonimo, prodotto da Paolo Mauri (Afterhours, Le Luci della Centrale Elettrica, La Crus, Prozac +), esce a Marzo 2011 preceduto dal singolo “Italy”. La visibilità che ha seguito la pubblicazione del disco permette alla band di suonare un pò dappertutto e di aprire concerti per artisti importanti come Subsonica, Ash, The
Vaselines, Ministri, Blood Red Shoes, Art Brut, Mark Moriss (The Bluetones) e Tre Allegri Ragazzi Morti.

Nel 2012 vincono le selezioni regionali di Arezzo Wave Love Festival e vengono invitati a rappresentare l'Emilia Romagna e ad esibirsi sullo Psycho Stage. Nel Marzo 2013 pubblicano “Black Clouds” secondo full lenght, preceduto dal singolo “My Wrong World”.

Ad Aprile 2014 la band varca la Manica per esibirsi in U.K. in tre locali storici quali THE WATER RATS, THE PAVILION, THE DOUBLIN CASTLE. Ad Agosto vengono scelti dal MEI per aprire il concerto di Paul Weller all'Umbria Rock Festival. Ad Aprile 2015 esce “Abstract [RA] terzo album della band ravennate.

(nella foto, da sinistra: Vins, Allo e Luca Malatesta)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento