David Eugene Edwards & Alexander Hacke presentano "Risha" al Bronson

Domenica 4 novembre David Eugene Edwards & Alexander Hacke presentano Risha al Bronson di Madonna dell'albero alle 21.30. Ingresso: 18 euro.

David Eugene Edwards (16 Horsepower, Wovenhand) e Alexander Hacke (Einstürzende Neubauten) si conoscono ormai da tempo e finalmente il loro progetto è diventato realtà. RISHA (uscito per Glitterhouse Records) è un disco che combina l'elettronica a strumenti musicali etnici e overdrive di chitarre insieme a ritmi orientaleggianti. Guidati totalmente dalla musica piuttosto che da schemi fissi, Edwards & Hacke hanno creato un'ipnotica atmosfera, grazie a un collage di Americana, neo-folk, industrial, ambient, electronic e musica araba.

Il primo album che nasce dalla collaborazione tra due giganti. Si chiama “Risha”, pubblicato il 22 giugno via Glitterhouse Records. David Eugene Edwards e Alexander Hacke avevano già incrociato le loro strade ai tempi dei 16 Horsepower, per il bellissimo disco reunion dei Crime & The City Solution (2013) e per altri progetti più recenti. Hacke racconta: «David e io siamo ammiratori l'uno del lavoro dell'altro da un po' di tempo. Per la prima volta abbiamo suonato insieme per “The Glasshouse”, un progetto cinematografico iniziato da mia moglie Danielle de Picciotto e durante la breve resurrezione dei Crime & The City Solution, in cui eravamo coinvolti tutti e tre. Poco dopo ho lavorato nell'album di Wovenhand “Laughing Stalk” come ingegnere di missaggio. Siamo diventati amici intimi durante queste collaborazioni molto diverse e abbiamo iniziato a parlare di fare musica insieme, che avrebbe combinato l'elettronica con strumenti etnici e chitarre distorte con ritmi e scale orientali».
David Eugene Edwards, leader dei mai abbastanza compianti 16 Horsepower e titolare del successivo progetto Wovenhand, viene indubbiamente da un ambito musicale non distante dall’Americana, e l’amore per il folk è evidente; tuttavia, dal 2002 in poi se ne distanzia lentamente ma gradualmente acquisendo un sound più europeo e più duro, complice il fatto che da lungo tempo i suoi dischi sono editi da Glitterhouse, label tedesca fondata nel 1989 che distribuiva in Europa Sub Pop e Amphetamine Reptile Records.
Alexander Hacke è noto per essere il bassista degli Einstuerzende Neubauten, è un membro dei Crime & the City Solution da tempo immemore, è autore di album solisti e cultore di musica popolare.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Un viaggio musicale in onore di Dante con Raffaello Bellavista e Serena Gentilini

    • 15 aprile 2021
    • online

I più visti

  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Risplendono le “Gemmae lucis”: le opere in mosaico di Marco De Luca

    • Gratis
    • dal 5 al 25 aprile 2021
    • Galleria Pallavicini 22
  • Si celebra il centenario di Giulio Ruffini con la mostra "L’epica popolare e l’inganno della modernità"

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 2 maggio 2021
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento