I Diaframma portano la "Siberia" al Bronson

  • Dove
    Bronson
    Via Cella
  • Quando
    Dal 27/03/2016 al 27/03/2016
    21:30
  • Prezzo
    Ingresso 12 € (10 € + d.p. in prevendita)
  • Altre Informazioni
    Tema
    Pasqua

Si è da poco celebrato il trentennale del disco più importante della dark wave italiana degli anni ottanta, “Siberia” (1984), e i Diaframma di Federico Fiumani, domenica 27 marzo 2016, alle 21:30, regalano un concerto in cui suoneranno per intero il loro disco capolavoro, accompagnato anche da tutti gli altri loro successi.

La storica formazione wave fiorentina torna infatti a Ravenna per portare sul palco del Bronson una delle pietre miliari della storia della musica italiana, “Siberia”, uscito nel 1984 per I.R.A. Records. Federico Fiumani e soci hanno pubblicato nel novembre del 2015 una ristampa con cd per Musicraiser che celebra uno degli album fondamentali degli anni ottanta italiani. Tra post-punk, dark-wave e testi decadenti, l’album è presente, in settima posizione, nella classifica dei migliori album della storia della musica italiana stilata da Rolling Stone.

I Diaframma sono uno dei gruppi più rappresentativi della famosa scena fiorentina degli anni ottanta. Sono arrivati fino ai giorni nostri dopo numerosi cambi di formazione e un temporaneo scioglimento: tuttora l’unico componente rimasto è il cantante, chitarrista e autore Federico Fiumani, perno da sempre della formazione. “Siberia” è stato ripubblicato nel 2013 in versione deluxe (vinile + doppio cd contenente un inedito concerto del 1985 + libretto con foto e recensioni d’epoca).
Dalla dark wave degli esordi, i Diaframma si sono via via orientati verso un punk rock cantautoriale. Durante i vari cambi di formazione, diversi musicisti hanno contribuito alla vita della band, sia in studio che in tour: Gianni Cicchi, Alessandro Raimondi, Renzo Franchi Daniele Trambusti, Alessandro Gerbi, Gianni Cerone, Alessio Riccio, Lorenzo Moretto (batteria), Simone Giuliani (tastiere/cori), Alessandro Gherardi (tastiere), Leandro Cicchi, Leandro Braccini, Guido Melis, Riccardo “Foggy” Biliotti, Lorenzo Alderighi (basso).
La canzone “Libra” è citata nel famoso romanzo di Enrico Brizzi “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” (pag 54) nella sua versione live con riferimenti alla voce di Federico Fiumani.

Il disco “Il Dono” è un tributo che vari artisti indipendenti italiani hanno fatto ai Diaframma. Tra questi Marlene Kuntz, Tre Allegri Ragazzi Morti, Le luci della centrale elettrica, The Niro e molti altri.

Ingresso 12 € (10 € + d.p. in prevendita)
A seguire, “Pasqua anni ‘90” (ingresso 10 euro con consumazione)

Prevendite Bronson Produzioni: https://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[ricerca]&dove=Bronson&dove_hidden=Bronson&tcode=tl011406&cerca=1

Bronson Produzioni – Info: 333 2097141
www.bronsonproduzioni.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Tante band e artisti del rock romagnolo sul palco di "Made in Faenza"

    • Gratis
    • 31 gennaio 2020
    • Piccadilly Club
  • Gene Gnocchi di nuovo sul palco con il suo "Sconcerto Rock"

    • 1 febbraio 2020
    • Teatro Socjale di Piangipane

I più visti

  • Tanta bontà alla Sagra del Cappelletto invernale

    • dal 1 al 2 febbraio 2020
    • Associazione Auser - Bocciofila
  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Federico Moccia a caccia di "stelle" in Romagna: nuovo romanzo e casting per il film "Innamorarsi in chat"

    • Gratis
    • 1 febbraio 2020
    • Casa Margot di Milano Marittima
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento