rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Eventi Cervia

Cervia, esposta a Musa la seconda ancora della nave romana di Savio

L'associazione ha infatti messo a disposizione i fondi necessari per l'intervento conservativo sul pezzo

Arriva come un regalo di Pasqua alla città del sale il nulla osta ministeriale per la custodia dei mosaici di San Martino già esposti a Musa a Pasqua dello scorso anno e per la custodia ed l’esposizione della seconda ancora della nave. Recuperata nello stesso momento degli altri reperti è rimasta per diversi anni in un deposito ravennate fino al momento in cui venendone a conoscenza amministrazione comunale museo e gruppo Culturale Civiltà Salinara si sono prodigati per recuperarla e poterla rendere visibile al pubblico.

L’ancora dalle notevoli dimensioni di circa 280 centimetri di altezza con un’apertura ( fra le marre) di 18 centimetri, necessitava di un restauro piuttosto importante reso possibile grazie al contributo economico del Gruppo Culturale Civiltà Salinara. L’associazione ha infatti messo a disposizione i fondi necessari per l’intervento conservativo sul pezzo. L’operazione è stata possibile grazie anche  alla collaborazione della Soprintendenza Archeologia della regione Emilia Romagna che affianca Musa fin dalla nascita della sezione archeologica e continua a seguire e supportare museo e l’amministrazione nel progetto di recupero e valorizzazione della storia locale attraverso lo studio e la esposizione dei materiali rinvenuti sul territorio.

L’ancora, oggi visibilea Musa, è stata oggetto di operazioni di pulitura, consolidamento delle parti più fragili, ricomposizione-dove possibile- di alcuni punti, trattamento e protezione contro i processi di ossidazione del metallo. “Si tratta di una nuova conquista  nel percorso infinito di conoscenza e valorizzazione del nostro patrimonio storico culturale - dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Cervia Roberta Penso -. L’ancora a 60 anni esatti dal ritrovamento si ricongiunge con gli altri reperti del relitto trovando  una sua collocazione definitiva nel luogo del ritrovamento. Un ulteriore tassello della nostra storia va a collocarsi colmando un vuoto della nostra conoscenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, esposta a Musa la seconda ancora della nave romana di Savio

RavennaToday è in caricamento