La cozza attira: crescono le presenze alla festa di Marina di Ravenna

La Cozza di Marina di Ravenna è tra le più pregiate in Italia e cresce spontaneamente in alto mare, alla base immersa delle piattaforme marine, dove un gioco di correnti fornisce al mitile ottimo cibo affinché possa diventare grosso e gustoso

Si è chiusa con un incremento del 15% rispetto allo scorso anno la terza edizione della Festa della Cozza di Marina di Ravenna, che ha animato il fine settimana appena archiviato con incontri, degustazioni, cene e l'escursione in motonave alle piattaforme dove crescono e vengono raccolte dai pescatori subacquei le cozze di Marina di Ravenna. Una festa che anche quest'anno ha avuto  una valenza nazionale con le cozze provenienti da La Spezia, Portonovo, Olbia, Scardovari e Cervia, preparate rispettivamente da Per Te Catering, L'Amarissimo, I Fanti, Associazione Ristoratori, L'Acciuga.

Nei chioschi allestiti in piazza Dora Markus e gestiti da ristoranti locali e all'isola di degustazione delle cozze gestito della condotta Slow Food di Ravenna sono stati serviti piatti per un totale di 27 quintali di cozze, oltre il 15% in più di quelle impiegate nella scorsa edizione.   A questo dato, si aggiungono le cozze fornite ai 48 ristoranti del territorio che hanno aderito alla manifestazione. Da evidenziare l'attività di solidarietà dell'Associazione Ristoratori Ravennati (Ca' Vinona, Al Granchio, Molinetto, Irma e Pino, Mowa, Naïf, Radicchio Rosso) che ha raccolto oltre 2.500 euro da donare all'Ageop.

Molto apprezzate le iniziative che si sono svolte al Mercato del Pesce in via Molo Dalmazia - spazio rigenerato dall’Associazione Cestha - con proiezione di filmati dedicati al mondo della pesca a Marina di Ravenna, ma anche a Orbetello (con il documentario “I cavalieri della Laguna” di Walter Bencini)  e a La Spezia. Importante anche il convegno nazionale “I Pescatori di ieri, di oggi, di domani” che si è svolto venerdì 17 maggio. Tutto esaurito, infine, per le cene sulla Terrazza della Lega Navale e al Circolo velico di Punta Marina, l'ultima delle quali, ieri sera, ha visto protagonista lo chef Vincenzo Cammerucci dell’Agriturismo CâMì di Savio e l'intervento di Erica Liverani, vincitrice dell'edizione numero 5 di MasterChef Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Cozza di Marina di Ravenna è tra le più pregiate in Italia e cresce spontaneamente in alto mare, alla base immersa delle piattaforme marine, dove un gioco di correnti fornisce al mitile ottimo cibo affinché possa diventare grosso e gustoso. Le cozze sono raccolte a mano dai pescatori, i “cozzari”, che s’immergono di norma fino a 10/12 metri di profondità. Il progetto “La Cozza di Marina di Ravenna una Perla dell’Adriatico” - all’interno del quale è concepita la festa - intende valorizzare il prodotto, il territorio, la ristorazione, il turismo. La manifestazione è a cura dell'Associazione Mediterranea Acquacoltori con il supporto organizzativo e di comunicazione di Tuttifrutti e la collaborazione di Slow Food Ravenna, con la compartecipazione e il patrocinio del Comune di Ravenna, il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e della Provincia. Fondamentale il supporto delle cooperative locali dei pescatori Piccola e Media Pesca La Romagnola e NuovoConisub.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento