Bancarelle, magia e Femme Folk alla festa di San Giovanni

  • Dove
    centro storico
    Indirizzo non disponibile
    Fusignano
  • Quando
    Dal 23/06/2019 al 23/06/2019
    dalle 19
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Domenica 23 giugno Fusignano celebra la festa di San Giovanni con bancarelle e iniziative che animeranno il centro.

Dalle 19 nei giardini del museo San Rocco, in piazza Emaldi, saranno presenti banchetti per la vendita di prodotti erboristici e piante officinali, oltre alla cartomante Letizia Sassi. Inoltre, durante la serata si esibiranno il gruppo musicale Femme Folk e a seguire dj Fusto. In questa occasione si terrà la festa della Pro Loco con la premiazione del concorso “L’angolo fiorito”. In programma anche la gara del cappello più originale della serata e un angolo dedicato ai bambini a cura del gruppo genitori lettori e della scuola di musica “Arcangelo Corelli” di Fusignano. Le parrucchiere di Ritratti di Isabella e Silvia acconceranno per l’occasione alcune signore. Per i partecipanti saranno messi a disposizione tavoli per cenare tutti assieme all’aperto (per prenotare Urp 0545 955653/668; Laura 342 0222907).

La festa di San Giovanni Battista si celebra il 24 giugno. Ad incuriosire e attirare, oltre alla giornata in sé che ha una forte valenza religiosa, è la notte che la precede, quella tra il 23 e il 24 giugno, che secondo la tradizione pagana è invece considerata la Notte delle streghe. In un intreccio di fede e credenze pagane, nella notte di San Giovanni in molti accendono falò purificatori. L’obiettivo è scacciare le tenebre per celebrare la luce e il bene. La tradizione vuole che si brucino le erbe vecchie, si salti il fuoco per avere fortuna e si metta la sua cenere sui capelli. In molte campagne si usa ancora accendere falò e ballare per scacciare il malocchio. Altro elemento magico della notte più di San Giovanni è la raccolta delle nuove erbe. Il mazzetto secondo alcuni ne dovrebbe contenere sette, per altri nove. Queste erbe servono a scacciare il malocchio e a portar fortuna. Del mazzetto deve far parte l'iperico (erba di San Giovanni, detto anche Scacciadiavoli) contro il malocchio, ma anche l'artemisia (cintura del diavolo) per la fertilità, la ruta, la mentuccia, il rosmarino, il prezzemolo, l'aglio e la lavanda.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Bugo arriva in concerto a Ravenna

    • 24 aprile 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero
  • Si corre l'Ecomaratona del Sale di Cervia, un percorso suggestivo tra spiaggia e saline

    • dal 4 al 5 aprile 2020
    • Fantini Club
  • “Due artisti molto ricercati” la mostra di Vincenzo Auciello e Giorgio Esposito

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 31 marzo 2020
    • Terme Beach Resort di Punta Marina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento