Eventi

Torna la Festa di San Michele: 5 giorni d’arte, cultura e musica ispirati al viaggio

Di ispirazione dantesca sarà la mostra con le opere originali di Aligi Sassu. La sindaca: "Sarà un'occasione di cultura, coesione e solidarietà"

Si completerà con l’edizione 2021 il percorso tematico triennale della Festa di San Michele dedicato al viaggio. Dopo il viaggio geografico e quello interiore, quest’anno sarà la volta del viaggio spirituale, con frase guida Viaggia da te stesso in te stesso del poeta mistico persiano Gialal al-Din Rumi. Dal 24 al 29 settembre eventi d’arte, cultura, teatro e musica, incontri e appuntamenti saranno ispirati al viaggio spirituale in tutte le sue forme, a partire dal viaggio dantesco della Divina Commedia nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri.

Di ispirazione dantesca sarà la mostra allestita al Museo Civico delle Cappuccine, con le 113 opere originali che Aligi Sassu ha dedicato alla Divina Commedia, una delle quali tratta dal Paradiso è anche l’immagine guida della Festa di San Michele 2021. Il viaggio spirituale sarà poi protagonista di una lettura contemporanea nelle sale al piano superiore dell’ex convento di San Francesco, mentre la Biblioteca Taroni dedicherà un approfondimento al bagnacavallese Emilio Biondi, studioso e appassionato delle vicende che portarono Dante ad attraversare la Romagna e a citare Bagnacavallo nella Divina Commedia.

La Festa di San Michele sarà preceduta, a fine agosto, dalla summer school La Piazza Universale dedicata a Dante il Giusto, un’esperienza di alta formazione in discipline giuridiche, letterarie e filosofiche guidata dal professor Carlo Ossola, e sarà seguita a ottobre da una due giorni dedicata ad arte e discipline contemplative. Saranno poi innumerevoli gli eventi che durante i mesi di settembre e ottobre coinvolgeranno il pubblico, proposti dalle numerose associazioni del territorio.

"La Festa di San Michele è l’evento più importante per la comunità bagnacavallese – spiegano la sindaca Eleonora Proni e l’assessora alla Cultura Monica Poletti. – Grazie a essa si sviluppano idee ed energie che vanno ben al di là dei giorni della festa e arricchiscono la nostra città da ogni punto di vista. Come è stato per l’edizione 2020, stiamo lavorando per far sì che la manifestazione rappresenti per tutta Bagnacavallo una bella opportunità: di cultura e di spettacolo certo, ma anche di incontro, di coesione, di solidarietà. Non dimentichiamo poi che, dopo mesi di grande difficoltà, la Festa di San Michele è per le nostre imprese una grande opportunità di visibilità e di rilancio. Desideriamo ringraziare fin da ora tutti coloro che stanno lavorando perché ciò avvenga: gli uffici comunali, gli operatori e le associazioni culturali e di volontariato, le imprese che ci stanno sostenendo con le loro sponsorizzazioni e la Regione Emilia-Romagna che ci ha confermato il suo supporto". Il programma completo della Festa di San Michele 2021 sarà reso noto a fine agosto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la Festa di San Michele: 5 giorni d’arte, cultura e musica ispirati al viaggio

RavennaToday è in caricamento