rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Eventi

Fra storia e racconti: tornano al Mercato Coperto "I Malfattori"

In programma tre appuntamenti che mettono al centro storie e personaggi del territorio, ma anche i nuovi allestimenti del Museo Classis

A partire da questa settimana torna il ciclo di incontri de I MalfAttori al Mercato Coperto, con interessanti ed originali argomenti, storie e personaggi da approfondire. Tutti gli incontri de I MalfAttori si svolgono alle ore 18.00 presso il Mercato Coperto (secondo piano), in piazza Andrea Costa a Ravenna. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Primo appuntamento mercoledì 16 novembre, alle ore 18, con “Abitare a Ravenna” e “Pregare a Ravenna”: due nuove Sezioni del Museo Classis tra materiale archeologico e racconto storico. Fabrizio Corbara presenta i nuovi approfondimenti che completano l’allestimento del Classis: l’attuale apparato espositivo sarà completato da mosaici pavimentali provenienti da edifici di epoca romana e tardo romana sia civili che religiosi, reperti archeologici e ritrovamenti che arricchiscono l’antico scenario del nostro territorio, dandone una lettura ancora più esauriente.

Si prosegue mercoledì 23 novembre, alle ore 18, con "Giochi per adulti, quando la letteratura solletica i sensi.” Ilaria Cerioli ne parla con Mauro Corticelli autore del romanzo "Hotel Amore". Cosa succede quando l'amore finisce, quando al posto della complicità subentrano i dubbi e le tentazioni? Arriva la routine, carica di quelle abitudini che possono diventare l'anticamera del tradimento. È in questo spazio che si intrecciano le storie clandestine dei protagonisti del romanzo. Il luogo di questi incontri clandestini è uno solo: l'Hotel Pianura Relax; struttura controversa la cui attività desta non pochi malumori...

Si chiude lunedì 28 novembre, alle ore 18, con “Il suo nome è Isotta. Una donna medico condotto fra pregiudizio e mito”. Giovanna Montevecchi racconta la vita e l'esperienza di Isotta Gervasi. Nata a Cervia, la sua figura è divenuta quasi leggenda nel territorio ravennate; prima donna medico condotto in Italia, è rimasta nella memoria di chi l'ha conosciuta come la "dottoressa dei poveri" o "l'angelo in bicicletta". Aveva fatto della sua professione una vera e propria missione, affermandosi con passione e dedizione in un’epoca di dominio prettamente patriarcale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fra storia e racconti: tornano al Mercato Coperto "I Malfattori"

RavennaToday è in caricamento